Brusco

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Brusco, nome d'arte di Giovanni Miraldi (1974 – vivente), cantante italiano.

Citazioni tratte da canzoni[modifica]

Si fa presto a dire... Brusco[modifica]

Etichetta: 2003.

  • Quando gioca l'A.S. Roma la gente va allo stadio e ne vo' ancora e ancora. | Quando gioca l'A.S. Roma la gente che la vede se 'namora. (da Per Roma, n. 5)
  • Pronto per tre punti parto presto per lo stadio, | l'ultimo gradino e vedo un mondo straordinario, | tutto giallorosso pure nella Montemario, | nun me sbaglio ora glie ne famo un paio. | Roma Roma Roma e se fa il conto al contrario, | l'arbitro ci da l'inizio in perfetto orario, | mo ce sta la magica ed il resto è secondario, | è un calvario servono nervi d'acciaio. (da Per Roma, n. 5)
  • Bati sfonda tutto con un colpo di mortaio | poi ce pensa Totti a fare secco l'avversario. (da Per Roma, n. 5)
  • Antonioli, spero che la palla vada fori, ma va detto che anche lui ha fatto dei bei voli. | Aldair, ce sta ben poco da dir, della vita eterna ha scoperto l'elisir. | Samuel, detto il muro "The Wall", è pronto a dar la vita pur di non subire goal. | Zago, sputa foco come 'n drago, se lo voi saltare devi proprio esse un mago. | Cafù, sulla fascia destra va su e giù, come un pendolino no che non se ferma più. | Candela, voilà doppio passo e se ne va, poi torna in difesa a da 'na mano a Zebina. | Tommasi, ogni volta lui se immola, quando sta in campo la Roma vola. | Emerson La Rosa, la voi sapè 'na cosa, tratta la palla come fosse la sposa. | Delvecchio, pure lui suda parecchio, se la schiaffa dentro poi ce fa vedé l'orecchio. | Totti, capitano de 'sti lupacchiotti, numeri su numeri che non credo ai miei occhi. | Montella, prima insacca poi decolla, se tocca la palla fa impazzì tutta la folla. | Batistuta, er portiere se rifiuta, de mette la mano su 'sto colpo de bazooka. (da Per Roma, n. 5)
  • Bella si esclama | quando qualcuno a cui ci tieni ti chiama | quando Montella la insacca e poi plana | se riesci ad andare al mare per il fine settimana | bella chi si ama | bella si pensa quando ritrovi i bagagli a Malpensa | a scuola se non sai niente e rubi una sufficienza | se prendi un 30 alla Sapienza. (da Bella, n. 3)
  • Troppe lotte ogni giorno | troppe guerre su sto mondo ce so | ma io non me nascondo no | vado armato solamente dei sogni che ora in mente c'ho | e de quelli che domani farò | niente me scalfisce come il mare, come na montagna | manco il fuoco se me brucia l'acqua se me bagna | la gente che se lagna de ciò che guadagna | quando qua ce sta chi manco magna | vorrei lasciar qualcosa su sta terra prima di andar via | per questo coi fratelli cerco l'armonia | con la posse qua al mio fianco famo na magia | con le rime chiuse in una melodia. (da I sogni e le idee, n. 4)
  • Sotto le pezze c'hai il coraggio de poggiamme addosso i piedi | so freddi come il ghiaccio si ma non te fai problemi | hai già visto quanto t'amo e ogni giorno lo rivedi | per chi è innamorato come me non ce so rimedi | sotto le pezze mi addormento, tengo le tue mani | dormo si ma sento nel frattempo quanto m'ami | giurame sta volta che stai qui e non t'allontani | l'inverno è ancora lungo dai rimani. (da Sotto le pezze, n. 10)
  • Ho preso la rubrica ho chiamato una tua amica | ora so che sei finita al mare in Costa Rica |va be che vuoi che dica, rischierò la vita | io partirò volerò incrocerò le dita | mi scusi señorita che ha visto questa chica | ti cerco nell'albergo si ma li non ci sei mica | non ci posso credere che ho fatto sta fatica inutilmente | per niente, guarda te che sfiga. (da Ti penso sempre n. 12)

Amore vero[modifica]

Etichetta: One Love Records, 2006.

  • Ho preso il microfono e so uscito dall'infanzia | anche se non ne esce mai chi se fuma ganja, | passame lo spliff che sto come Peter Pan. | [...] | Non invecchia mai chi fuma l'erba della giovinezza [...] | Non invecchia mai chi fuma ganja questa è la speranza. (da L'erba della giovinezza, n. 9)

Altri progetti[modifica]

Opere[modifica]