Giampaolo Pazzini

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Giampaolo Pazzini

Giampaolo Pazzini (1984 – vivente), calciatore italiano.

Citazioni di Giampaolo Pazzini[modifica]

  • [Riferito allo scambio tra loro due] Con Antonio abbiamo un bel rapporto dai tempi della Sampdoria. Quando ho letto di questa trattativa sulla prima pagina di un quotidiano l'ho chiamato e gli ho detto con una battuta: "Vedi, ormai hai bisogno di me per andare in prima pagina..."[1]
  • [Su Massimiliano Allegri] Ha il grande pregio di essere sempre equilibrato, nel bene e nel male. E poi se vinciamo lo fa la squadra, e se perdiamo perde lui. Ci ha sempre protetto. Se ha poco dialogo coi giocatori? Chi lo afferma non ha mai davvero lavorato con un tecnico che parla poco.[2]
  • Il più ostico è Chiellini, tra l'altro un mio amico. È una cosa fuori dal comune, io lo chiamo un "osso clamoroso" perché non avendo grandi doti tecniche sopperisce con la sua grande fisicità.[2]
Dall'intervista al Guerin Sportivo, dicembre 2011
  • Ormai questa maglia comincio a sentirla sulla pelle. Quando sono arrivato a Milano mi è cresciuta la voglia di vincere, mi è venuta una fame mai avuta sin lì.
  • La svolta? Quando sono passato alla Sampdoria: a Firenze venivo da mesi di sofferenza, mi sentivo ai margini del progetto. Arrivato a Genova, ho trovato tutto un ambiente pronto a circondarmi di attenzioni, dai compagni, Cassano in primis, al mister Mazzarri che mi ha dato fiducia. Nel giro di una settimana ho trovato le certezze che mi erano mancate. Dopo aver lasciato la Fiorentina, dove feci un solo gol, ne segnai 11.
  • [Su Massimo Moratti] Non è un presidente qualunque, lui ha avuto tantissimi cannonieri. Quando mi ha chiamato ero felice e sorpreso, emozionato e stupito.

Citazioni su Giampaolo Pazzini[modifica]

  • Lo sento spesso, lo prendo sempre in giro, ma non bisogna fare il paragone. Lui è mio amico, sono convinto che farà bene, eravamo entrambi infelici dove eravamo e abbiamo scelto le squadre migliori che c'erano. (Antonio Cassano)

Note[modifica]

  1. Citato in Pazzini: "Il Milan è il top, l'Inter mi ha fatto fuori", Gazzetta.it, 24 agosto 2012.
  2. a b Dall'intervista di Marco Pasotto, Milan, Pazzini salta Barcellona: "Mi sa che Portanova ce l'ha con me", Gazzetta.it, 11 marzo 2013.

Altri progetti[modifica]