Gian Francesco Giudice

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Gian Francesco Giudice

Gian Francesco Giudice (1961 – vivente), fisico italiano.

Citazioni di Gian Francesco Giudice[modifica]

  • Armata della più avanzata matematica e di una buona dose d'immaginazione, una generazione di fisici teorici ha concepito l'idea che l'universo debba aver subìto una trasformazione, dopo un decimo di miliardesimo di secondo dal Big Bang. In quell'istante, l'intera struttura dello spazio-tempo si è cristallizzata in una nuova forma, in seguito a una transizione di fase, proprio come l'acqua si trasforma in ghiaccio sotto a zero gradi. [...] Gli stessi fisici si sono anche resi conto che questa idea così suggestiva da sembrare fantascientifica implicava l'esistenza di una nuova particella, un granulo della sostanza che permea tutto lo spazio-tempo. I dati presentati ieri al Cern mostrano che quella particella – il bosone di Higgs – esiste davvero, avvalorando la fantastica storia della transizione di fase cosmica.[1]
  • Facciamo ora l'ipotesi (forse ardita) che l'attuale descrizione del mondo delle particelle sia valida non solo nel regime in cui è stata verificata sperimentalmente, ma anche a distanze molto più piccole. In questo caso si scoprirebbe un risultato sbalorditivo. La massa dell'Higgs identificata dall'Lhc corrisponde esattamente al valore che regge il nostro universo in bilico, prima di una seconda transizione di fase che porrebbe fine al nostro amato mondo.[1]
  • La scoperta del bosone di Higgs è stato un risultato fantastico, ma non sufficiente per rispondere a tutti gli interrogativi della fisica delle particelle. È stato un po' come entrare in un ristorante a tre stelle e vedersi servire una minestrina. Noi fisici teorici attendiamo fiduciosi una seconda portata più stuzzicante.[2]
  • Per un fisico lavorare al Cern è come per un bambino trovarsi in un parco divertimenti dove si gioca e si mangia Nutella tutto il giorno.[3]

Odissea nello zeptospazio[modifica]

  • Nella scienza si viene giudicati per la propria creatività e per i propri contributi, indipendentemente dall'età, dalle convinzioni religiose, dal sesso o dall'origine etnica. La ricerca scientifica insegna a pensare senza pregiudizi, a confrontarsi sulla base del ragionamento, a rispettare e ad accettare le evidenze della realtà. [...] Sebbene non guarisca le debolezze e le cattiverie umane, la scienza ha una naturale tendenza a sviluppare certi principi nelle menti delle donne e degli uomini che la praticano, portandoli a coltivare determinati valori: è una fortunata coincidenza che questi principi e questi valori siano proprio quelli che rendono una società più tollerante, più onesta e più giusta.
  • L'aspetto più incomprensibile della natura è che riusciamo a comprenderla.
  • La natura ha scelto un vuoto fatto non di "nulla" ma di "qualcosa", poiché in questo modo risparmia energia. Questo "qualcosa" è un'entità che riempie uniformemente tutto lo spazio: la sostanza di Higgs.
  • Il bosone di Higgs è una sorta di toilette dell'edificio del Modello Standard: sebbene sia indispensabile, non è qualcosa che vorreste mostrare con orgoglio ai vostri ospiti.
  • La fisica teorica si dimostra potente ed efficace soprattutto quando lasciata libera di spaziare senza vincoli nel regno delle speculazioni. [...] Le idee rivoluzionarie raramente si manifestano quando i fisici teorici seguono percorsi prestabiliti, ma emergono piuttosto dalla libertà di seguire istintivamente le proprie intuizioni.
  • Quando lo spazio andò incontro alla straordinaria espansione dovuta all'inflazione, le microscopiche increspature si dilatarono in enormi strutture di dimensioni astronomiche. [...] Dai germi originari creati dalle fluttuazioni quantistiche nel campo dell'inflatone sono dunque cresciute le galassie che oggi brillano nel cielo nelle notti serene.
  • La scienza indirizza il talento e la creatività dell'uomo verso problemi complessi, le cui soluzioni conducono invariabilmente ad applicazioni inattese. Anche se solo raramente possiamo prevedere quali saranno, queste applicazioni arrivano immancabilmente.

Note[modifica]

  1. a b Da Vista solo la punta di un fenomeno complesso, la Repubblica, 5 luglio 2012.
  2. Citato in Elena Dusi, Sette missioni per sette misteri, la Repubblica, 20 gennaio 2013.
  3. Citato in Elena Dusi, Ecco i magnifici ragazzi del bosone i cervelli italiani che brillano al Cern, la Repubblica, 7 luglio 2012.

Bibliografia[modifica]

  • Gian Francesco Giudice, Odissea nello zeptospazio: un viaggio nella fisica dell'LHC, Springer-Verlag Italia, Milano 2010, ISBN 978-88-470-1630-9.

Altri progetti[modifica]