Gichin Funakoshi

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Gichin Funakoshi (1868 – 1957), karateka e maestro di karate giapponese.

Citazioni di Gichin Funakoshi[modifica]

  • Proprio come una vallata deserta può trascinare una voce risonante, così la persona che ha scelto di praticare il karate, svuota se stessa, sbarazzandosi del proprio egocentrismo e delle proprie brame. Svuotarsi interiormente e fortificarsi all'esterno. Questo è il significato reale del "vuoto" nel karate.
    Dopo aver percepito l'infinità di forme e di elementi nell'universo, si ritorna al vuoto. In altre parole, il vuoto non è altro che la vera struttura dell'universo. Esistono numerose tecniche di combattimento – yarijutsu (tecniche con lancia) e bojutsu (tecniche con bastone), per esempio – e varie forme di arti marziali come il judo e il kendo. Tutte condividono con il karate un principio essenziale, ma solo il karate afferma esplicitamente la base di tutte le arti marziali: la forma è uguale al vuoto, il vuoto è uguale alla forma.[1]

Note[modifica]

  1. Da Karate-dō nyūmon: il testo fondamentale del maestro, traduzione di Antonio Manco, Edizioni Mediterranee, Roma, 1999, p. 25. ISBN 88-272-1270-1

Altri progetti[modifica]