Giuseppe Montesano

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Giuseppe Montesano (1959 – vivente), scrittore italiano.

Citazioni di Giuseppe Montesano[modifica]

  • La cultura è sempre stata vista come un valore, ma non è di per sé un valore e viene venduta, anche da noi insegnanti, perché noi crediamo che sia un valore. Però anche questa è un'illusione, perché la cultura non esiste in se stessa, se non diventa parte profonda di noi. Nietzsche diceva che la cultura, se non si trasforma in carne e sangue, è una cultura d’accatto, perché non ha trasformato la mia vita. [...] Dunque la cultura è di per se un valore? No. Siamo noi umanisti a farne un valore.[1]
  • Napoli è sempre a rischio di diventare l'esperimento del futuro, di tutto quello che toccherà al resto d'Italia. Ogni tanto qualcuno è affascinato da una città apparentemente attaccabile, malleabile ai poteri. Sembra, invece non lo è. È la sensazione che hanno i potenti. Ma Napoli conserva un elemento di irriducibilità. L'avverto come una persona: per conoscerla devi andare a fondo.[2]
  • Nessuna grande letteratura è mimetica al cento per cento, non è mai un documentario, cioè un registratore acceso per imitare la realtà, una telecamera puntata. Noi partiamo dalla realtà perché ci stiamo dentro, ma poi la inventiamo, in qualche modo, per ritornare ancora una volta alla realtà, e ciò significa che l'immaginazione è la chiave di volta di qualsiasi comma letterario. Cos'è però l'immaginazione? Non è la fantasticheria, è un allontanarsi dalla realtà immediata per guardarla meglio, per scoprirla, con le armi dell'emozione e della conoscenza.

Note[modifica]

  1. Dall'Intervista a Giuseppe Montesano, lospecchiodicarta.it, 19 aprile 2005.
  2. Dall'intervista di Pier Luigi Razzano, Giuseppe Montesano: "La mia vita in 2000 pagine", repubblica.it, 24 aprile 2016.

Altri progetti[modifica]