Gobbo

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Citazioni sul gobbo.

  • – Come mai, Maestro, ha concesso un autografo a uno sconosciuto, quando lo rifiuta ai più devoti ammiratori?
    – Ma come, non ha visto? Era un gobbo: porta fortuna toccare la sua gobba! (Arturo Toscanini)
  • Dicono ai gobbi che portano fortuna. Per consolarli. (Marcello Marchesi)
  • Immiruto 'n mezzo la via nun s'adduna quantu l'avìa.[1] (proverbio siciliano)
  • Non importa se sei gobbo, tu puoi di codesta gobba farti una gloria, un merito e un'arte di salvezza, quale forse non possono sperare quei dalle spalle piane e diritte... Ah, ma chi mai potrà mai ripagarli del non avere spalle piane e diritte, appunto del non averle, dal dover faticosamente trasformare la propria gobba in una prova d'amore del loro dio, e soprattutto sostituir ciò, senza ambagi, che essi hanno perduto e perdono colla loro gobba? Gli altri vanno a letto colle belle donne; loro non possono, e questo rimane, questo oltraggio è insopprimibile, checché il bieco sacerdote inventi per ridurre il tanto peggio in tanto meglio. O dunque bisognerà lasciar languire i gobbi nella loro inguaribile vedovanza? (Tommaso Landolfi)
  • In breve, eccomi ridotto come il
  • Un sarto quando taglia un abito per un gobbo, deve far la gobba anche all'abito. (Giovanni Giolitti)

Note[modifica]

  1. «Il gobbo in mezzo alla strada (vede le gobbe altrui e) non si accorge quanto grande è la sua.»

Altri progetti[modifica]