Gremlins

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Gremlins

Descrizione di questa immagine nella legenda seguente.

Ciuffo Bianco, leader dei Gremlin

Titolo originale

Gremlins

Lingua originale inglese
Paese USA
Anno 1984
Genere fantastico
Regia Joe Dante
Soggetto Chris Columbus
Sceneggiatura Chris Columbus
Produttore Michael Finnell
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Gremlins, film statunitense del 1984, regia di Joe Dante.

Incipit[modifica]

Cari amici, lasciate che mi presenti. Mi chiamo Peltzer, Rand Peltzer. Sono quello sull'angolo. Sono un inventore, e ho una storia da raccontarvi. Sì, lo so, tutti abbiamo una storia. Però scommetto che nessuno ne ha una come questa. Nessuno. Tutto cominciò qui a Chinatown. Io facevo il giro dei negozi per piazzare le mie invenzioni, e anche per trovare un regalo per mio figlio. Fu così che capitai in questo strano posto. (Rand)

Frasi[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

  • Rand Peltzer, idee fantastiche per un mondo fantastico, con me l'illogico diventa logico. (Rand) [presentandosi con il biglietto da visita]
  • Con il Mogwai viene molta molta responsabilità. Io non posso vendere a nessun prezzo. (Signor Wing)
  • Scommetto che tutti i ragazzini ne vorrebbero uno uguale. Potrebbero rimpiazzare il cane in tutte le famiglie! (Rand) [riferendosi ai Mogwai]
  • Stanno guardando Biancaneve... e gli piace anche! (Billy) [vedendo che i Gremlins sono al cinema cantando Ehi-Ho!, il brano dei sette nani]
  • Lei ha fatto con Mogwai quello che vostra società fa con tutti i doni di madre natura. Voi non potete capire. Non siete ancora pronti. (Signor Wing) [a Rand]

Dialoghi[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

  • Nipote del signor Wing: Senta mister, ci sono tre regole da seguire, però.
    Rand: Ah, sì? E quali sarebbero?
    Nipote del signor Wing: Lo tenga lontano dalla luce, lui odia la luce forte, specialmente quella del sole. Morirebbe. E lo tenga lontano dall'acqua, non lo faccia bagnare. Ma la cosa più importante, la regola che non dovrà mai dimenticare è che anche se lui piange, anche se fa scena e la supplica lei non dovrà mai, mai dargli da mangiare dopo la mezzanotte. Ha capito?
  • Kate: Billy, la firmi questa petizione?
    Billy: Sì, certo. Che roba è?
    Kate: Cerchiamo di non far chiudere la taverna di Dorry. La signora Deagle sta cercando di darci lo sfratto.
    [...]
    Billy: È lì che mio padre ha fatto la dichiarazione a mia madre!
    Kate: È lì che tutti i padri hanno fatto le dichiarazioni alle madri!
  • Signora Harris: Ho paura che ci pagheranno solo fra due settimane. Non potrebbe chiedere al signor Corben di... be', di concederci un po' più di tempo?
    Signora Deagle: Signora Harris, la banca ed io abbiamo lo stesso scopo nella vita: quello di fare soldi e basta! E non di mantenere un branco di... morti di fame!
    Signora Harris: Signora Deagle, è Natale!
    Signora Deagle: Bene, allora lei saprà cosa chiedere a Babbo Natale, non è così?
  • Signora Deagle: Ecco cosa è rimasto del mio pupazzo di neve di porcellana bavarese! Me lo ha rotto il tuo cane stamattina!
    Billy: Sono davvero dispiaciuto. Mi dica quanto le devo. La rimborserò subito.
    Signora Deagle: Io non voglio essere rimborsata! Io voglio il tuo cane...
    Billy: Barney?
    Signora Deagle: Tu consegnalo a me, io lo porterò al canile e loro lo addormenteranno. Sarà una morte rapida e indolore in confronto a quella che gli farei fare io.
    Billy: Lei che gli farebbe?
    Signora Deagle: Se riesco ad acchiappare quella bestiaccia avrà quello che si merita: una morte lenta e molto dolorosa. Potrei anche metterlo dentro la mia lavatrice, ha il ciclo pesante.
  • Billy: Ce l'ha un nome, papà?
    Rand: È un Mogwai.
    Billy: Come?
    Rand: Un Mogwai. È una parola cinese. Io lo chiamo Gizmo. Sembra che a lui piaccia.
  • Signor Futterman: I Gremlins... devi... devi stare attento agli stranieri perché quelli mettono i Gremlins dentro le macchine. Gli stessi Gremlins che hanno fatto cadere i nostri aeroplani nella seconda...
    Kate: La seconda?
    Signor Futterman: Esatto. La seconda mondiale. La famosa seconda guerra mondiale. Sapete ancora che ancora li mettono dappertutto? Nelle automobili, nei televisori... li mettono negli stereo e in quelle radioline che vi appicicate alle orecchie e negli orologi, piccoli, piccoli...
  • Kate: [parlando del Natale]: È un periodo in cui tanta gente è depressa.
    Billy: È buffo. Io ho sempre creduto che la gente fosse felice durante le feste, anche chi aveva problemi.
    Kate: Be', certa gente sì e certa gente no. Mentre alcuni aprono i pacchi dei regali ce ne sono altri che si aprono le vene.
    Billy [sarcastico]: Che allegria...
    Kate: È vero, il numero dei suicidi aumenta sempre durante le feste.
    Billy: Adesso sono depresso io. Tu sei mai depressa a Natale?
    Kate: Io non lo festeggio il Natale.
    Billy: Perché, sei indù o musulmana?
    Kate: No, è solo che non mi piace.
    Billy: Che è che non ti piace? Insomma, è una cosa divertente in fondo.
    Kate: Oh, insomma! Se dici che odi il capodanno o una festa nazionale non glie ne frega niente a nessuno, ma se dici che odi il Natale ti fanno sentire tutti una specie di lebbrosa!
  • Lynn: Sì? Billy? Stai bene? dove sei?
    Billy: Mamma, sono nati! Scappa subito di casa!
    Gremlin [staccando l'allacciamento telefonico]: Telefono... Casa!
  • Kate: Adesso ho una ragione in più per odiare il Natale.
    Billy: Kate, ma di cosa stai parlando?
    Kate: La cosa peggiore che mi sia mai capitata è successa proprio a Natale. Oddio, è stato orribile... Era la vigilia di Natale, io avevo nove anni. Io e mamma stavamo decorando l'albero, aspettando che papà tornasse a casa dal lavoro. Passarono un paio d'ore e papà non tornava. Allora mamma chiamò l'ufficio. Non c'era nessuno. Venne il Natale... Il giorno seguente... e ancora niente. La polizia cominciò le ricerche e se ne andarono quattro cinque giorni. Nessuno di noi riusciva a mangiare né a dormire e i nostri nervi stavano andando a pezzi. Fuori continuava a nevicare, la casa era gelida e allora io cercai di accendere il caminetto. Soltanto allora notai quell'odore... Vennero i pompieri, si calarono dalla canna del camino. Noi pensammo che avrebbero tirato fuori un gatto, un uccello morto... e invece tirarono fuori mio padre. Aveva addosso un vestito da Babbo Natale- Si era calato nel caminetto alla viglia di Natale carico di regali tra le braccia. Voleva farci una sorpresa. Scivolò e si ruppe la spina dorsale, morì sul colpo. Fu così che scoprii che Babbo Natale non esiste.
  • Billy: [...] lei capisce quello che lui [Gizmo] dice?
    Signor Wing: Per sentire uno deve solo saper ascoltare.

Explicit[modifica]

Be', la storia è finita... Quindi, se il vostro condizionatore d'aria si mette a fare i capricci, la vostra lavatrice impazzisce o il vostro televisore si oscura all'improvviso, prima di chiamare un tecnico accendete tutte le luci. Guardate in tutti gli armadi, i cassetti, e sotto tutti i letti perché... non si sa mai... può darsi che a casa vostra sia capitato un Gremlin... (Rand)

Citazioni su Gremlins[modifica]

Frasi promozionali[modifica]

  • Carini. Astuti. Curiosi. Intelligenti. Pericolosi.[1]
  • Quel che vedi... non è sempre quel che è.
What you see... isn't always what you get.[2]

Note[modifica]

  1. Dalla locandina in italiano. Cfr. Foto Locandina Gremlins, filmTV.it
  2. Dalla locandina in inglese. Cfr. (EN) Pictures & Photos from Gremlins (1984), IMDb.com

Altri progetti[modifica]