Howard Lyman

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Howard Lyman nel 2016

Howard F. Lyman (1938 – vivente), ex allevatore ed attivista statunitense.

  • Colin mette seriamente in discussione lo status quo e, nonostante le prove scientifiche siano a suo favore, andare contro corrente non è mai facile. Lo so bene perché sono stato coimputato con Oprah Winfrey quando un gruppo di allevatori di bestiame ha deciso di citarla in giudizio dopo che aveva espresso l'intenzione di non mangiare carne di manzo. Sono stato a Washington, D.C., ad esercitare pressioni per l'adozione di migliori pratiche agricole e a lottare per cambiare il modo in cui si coltiva e si alleva il cibo in questo paese. Ho affrontato alcuni dei gruppi più influenti e ben consolidati degli Stati Uniti e so che non è facile.[1]
  • La gente non crede che un ex allevatore di colpo diventi vegetariano. È una cosa inconcepibile. Quando affronto l'argomento con qualcuno del settore, la risposta che mi sento dare è: «Be', tu non puoi capire». Ho passato quarantacinque anni della mia vita a fare quel mestiere [...]. Quando dicono «tu non capisci» è un'assurdità. Io capisco benissimo, invece, e so meglio di loro che è sbagliato, è una situazione insostenibile, non fa bene a noi, non fa bene agli animali, non fa bene al pianeta: prima smettiamo e meglio sarà per tutti.[2]
  • Puoi immaginare cosa sia avvenuto in me quando per la prima volta mi sono posto la domanda: «È giusto mangiare animali?». Quello è stato il momento che ha rivoluzionato la mia vita in modo radicale, perché non ci avevo mai pensato. Ma, quando ci rifletti, la risposta è semplice e chiara. Dobbiamo proprio mangiare animali? Assolutamente no. Ne abbiamo bisogno per le proteine? Assolutamente no. Ci fa bene? Assolutamente no. Gli animali sono contenti se li mangiamo? Assolutamente no.[2]

Note[modifica]

  1. Da Premessa, in T. Colin Campbell e Thomas M. Campbell II, The China Study, traduzione di Silvia Nerini e Paola Barberis, Macro Edizioni, Cesena, 2013. ISBN 9788878691674
  2. a b Dall'intervista di Marianne Thieme nel documentario di Gertjan Zwanikken, Meat the Truth - Carne, la verità sconosciuta, Nicolaas G. Pierson Foundation, 2007.

Altri progetti[modifica]