I segreti di Wind River

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

I segreti di Wind River

Immagine Hexenbuche mit Kreuzberg.jpg.
Titolo originale

Wind River

Lingua originale inglese
Paese Stati Uniti d'America, Regno Unito, Canada
Anno 2017
Genere thriller, giallo, poliziesco
Regia Taylor Sheridan
Sceneggiatura Taylor Sheridan
Produttore Matthew George, Basil Iwanyk, Elizabeth A. Bell, Peter Berg, Wayne Rogers
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani
Note

I segreti di Wind River, film del 2017, regia di Taylor Sheridan.

Incipit[modifica]

Ispirato a eventi realmente accaduti (Testo in sovrimpressione)
C'è un prato nel mio mondo perfetto. Dove il vento fa danzare i rami di un albero che gettano macchie di luce sulla superficie di uno stagno. L'albero si erge è alto, imponente e solitario ombreggiando il mondo al di sotto. [Natalie corre sulla neve] È qui, nella culla di tutto ciò che mi è più caro che conservo ogni tuo ricordo [cade piangendo] E quando mi ritroverò congelata nel pantano della realtà... lontano dai tuoi occhi amorevoli, tornerò in questo posto [si rialza piangendo e corre], chiuderò i miei e trarrò conforto nella semplice perfezione di averti conosciuto. (Natalie)

Frasi[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

  • Allora, qual è la regola? Il fucile è sempre carico anche quando non lo è. (Cory)
  • Guardi quest'orma. Vede? La punta del piede affonda più del tallone. Vuol dire che stava correndo. (Cory)
  • Conoscevo quella ragazza. Era una guerriera. E per quanto lei pensi di aver corso, le garantisco che ha corso di più. (Cory)
  • Sono abituato ad essere inutile, non si preoccupi. (Ben)
  • Perché ogni volta che voi dite di volerci aiutare, ci insultate? (Martin)
  • Non so perché non me ne ha parlato, ma aveva 18 anni. Ho scelto di fidarmi. E ho sbagliato. (Martin)
  • Vorrei dirti che svanisce col tempo. Non è così. Se esiste un po' di conforto è nell'abituarsi al dolore, purtroppo. Ho seguito un seminario per l'elaborazione del lutto. Non so perché. Volevo solo smettere di soffrire, volevo risposte... a delle domande senza risposta. Il consulente mi si avvicinò, dopo il seminario. Si sedette accanto a me e mi disse una cosa che mi è rimasta impressa. Non so se è per quello che ha detto o per come l'ha detto. Disse: "Ho una buona notizia è una cattiva. Quella cattiva è che tu non sarai più lo stesso. Non sarai completo, mai più. Hai perso tua figlia. Niente potrà colmare quel vuoto. La buona notizia è che quando lo accetterai e ti abbandonerai al dolore... riuscirai a farla rivivere nella tua mente. Ricorderai l'amore che ogni giorno ti donava e le gioie che ha avuto." Il punto, Martin, è che non puoi evitare il dolore. Se lo farai, deruberai te stesso. Ti priverai di tutti i bei ricordi che hai di lei. Di tutti i ricordi. Dei suoi primi passi. All'ultimo sorriso. Tutti rimossi. Accetta il dolore, Martin. Mi hai sentito? Accettalo... è l'unico modo per tenerla con te. (Cory)
  • So che cerchi indizi, ma ti sfuggono le tracce. (Cory)
  • Non starò qui a dirti che la vita è giusta, non lo è. Per nessuno di noi. Ma che ci possiamo fare? Questa terra è tutto quello che abbiamo non ci resta altro. (Cory)
  • A differenza di molti, tu avevi la possibilità di andartene da qui, se avessi voluto: esercito, college. Dovevi solo scegliere. (Cory)
  • Non cerchi i lupi dove potrebbero essere ma dove sono stati. (Cory)
  • Avevamo cercato di stare molto attenti con Emily. Di proteggerla da tutto. Era una brava ragazza. Abbiamo abbassato la guardia. Ti dico una cosa. Se avrai dei figli un giorno. Non perderli d'occhio. Mai, neanche una volta. (Cory)
  • Ho un freddo che gelerebbe il culo di uno scavatore di pozzi. (Ben)
  • Sai, io ho tutto il tempo del mondo. Non posso dire lo stesso di te. (Cory)
  • Io non sono la legge... sono solo un tizio davanti a te. Quindi, dimmi la verità. Dimmi la verità e ti darò na chances. (Cory)
  • Sai quanto ha corso Natalie prima di morire? Dieci chilometri a piedi nudi. Era una guerriera. Una guerriera. Tu? Forse farai duecento metri. (Cory)
  • Stavo per arrendermi. Poi ha squillato il telefono e non è mai un bene... ma oggi lo è stato. (Martin)
  • Non essere troppo severo con Chip. Per i giovani è duro soffrire, non ci sono abituati come noi. (Cory)

Dialoghi[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

  • Casey: Sembravo proprio un cowboy.
    Cory: No, figliolo. Sembravi proprio un Arapahoe.
  • Jane: Lei cosa dice?
    Cory: Quello che dicono le tracce.
  • Cory: Correva ed è caduta qui. Quella pozza di sangue è dove è caduta di faccia. Qui scende a - 30 gradi di notte. E se respiri profondamente quell'aria fredda, perché corri, si gelano i polmoni. Si riempiono di sangue e cominci a sputarlo. Quindi da dovunque sia venuta, ha corso finché non le sono scoppiati i polmoni. E si è rannicchiata lì, annegando nel suo sangue.
    Jane: E da quale distanza si può correre a piedi nudi fino a qui?
    Cory: Questo io non lo so. Come misuri la volontà di sopravvivere?
  • Jane: Mi scusi, mi può ripetere qual è il suo lavoro?
    Cory: Sono un cacciatore.
    Jane: Un cacciatore di puma?
    Cory: Ecco... di predatori.
    Jane: Che ne pensa di venirne a cacciare uno per me, allora?
  • Jane: Lei ha sei agenti in servizio attivo con i quali deve gestire un'area grande come il Rhode Island.
    Ben: Sì, lo so.
    Jane: Senza offesa, le ci vorrebbe un colpo di fortuna per risolvere il caso.
  • Martin: Accompagni in giro quella Federale perché non si perda, è così?
    Cory: È quello che mi ha chiesto, non è quello che faccio.
    Martin: E cos'è che fai?
    Cory: Sono un cacciatore, Martin. Cosa credi che faccia?
  • Jane: Non sarebbe meglio aspettare dei rinforzi, magari?
    Ben: Be', in questa terra non ci sono rinforzi, Jane. In questa terra si è da soli.
  • Chip: Credi che io volessi diventare così? Adesso, provo tanta rabbia. Vorrei combattere contro il mondo. Tu lo sai come ci si sente.
    Cory: Certo, ma ho deciso di combattere quella sensazione. Perché so che il mondo vincerebbe.
  • Jane: Credi che potremo di evitare di andare su una motoslitta a 120 all'ora?
    Cory: Sì, certo. Se proprio vuoi finire in un fosso invece di saltarlo.
  • Jane [ferita]: Dammi la radio, la mia sola chances di salvezza è un elicottero. E voi non ne avete uno vero?
    Cory: No.
    Jane: Lasciami la radio. Prendilo.
    Cory: Non lo riporterò qui. Devi saperlo.
    Jane: Lo so.
  • Cory: Tu sei una donna forte. Ti sei salvata da sola.
    Jane: Se vogliamo essere sinceri, ho avuto solo fortuna.
    Cory: No, la fortuna non esiste qui. Esiste in città. Non esiste qui. La fortuna è quando un autobus non ti investe e quando la tua banca non viene rapinata. È parlare a un maledetto cellulare mentre attraversi la strada senza che ti succeda niente. Qui o sopravvivi o soccombi. Punto. Dipende tutto dalla tua forza, dal tuo spirito. I lupi non uccidono i cervi sfortunati, uccidono quelli deboli. Tu hai lottato per vivere.
  • Martin: Ho saputo quello che è successo. So che ne manca ancora uno.
    Cory: No, non manca nessuno.
    Martin: Dimmi com'è morto.
    Cory: Con un gemito.

Explicit[modifica]

Martin: Hai tempo per rimanere con me?
Cory: Tutto il tempo che vuoi.
Esistono dati di persone scomparse per ogni fascia della popolazione ma non per le donne native americane. Non si sa quante di loro risultano scomparse. (Testo in sovrimpressione)

Altri progetti[modifica]