Vai al contenuto

Alessandro Budroni

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

Alessandro Budroni (1972 – vivente), doppiatore italiano.

Citazioni di Alessandro Budroni[modifica]

  • Ci vogliono anni per affinare la tecnica. Non crediate di arrivare e di essere subito convocati per doppiare un protagonista. Si parte dai brusii, poi, se si hanno le capacità si passa ai piccoli ruoli e così via. Non cercate di bruciare le tappe. La fretta non è mai amica di nessuno.[1]
  • Quello che è più importante è restituire al pubblico lo spirito del personaggio, la sua "anima", le sue sfaccettature emotive.[1]
  • Tra i compiti di un attore c'è anche quello di scegliere il modo di parlare del proprio personaggio, quindi io cerco di rispettare al massimo le sue scelte, cercando di avvicinarmi il più possibile al suo timbro e alla sua pasta vocale. Mia moglie [Valeria Vidali] dice che sono un "maledetto camaleonte". Spero che sia un complimento.[1]
  • Inutile dire che Stranger Things ce l’ho nel cuore. La prima stagione si svolge nel 1983, i ragazzini dichiarano di avere undici anni, quindi, sono nati nel 1972. Io sono nato nel 1971, capite bene che mi rivedo in quell’epoca. Oltre Stranger Things, sono molto affezionato al mondo di Harry Potter e aver interpretato Oliver Masucci in Animali fantastici – I segreti di Silente mi ha emozionato. Quando in sala di doppiaggio parte la musica della saga a me vengono i brividi. Ho un bel ricordo del doppiaggio di Adolf Hitler in Jojo Rabbit, di Oleg in 2 Broke Gilrs dove mi sono divertito come un pazzo. .[2]
  • Doppiare Higgs è stato bellissimo. Mi spiace ammetterlo ma non sono un videogiocatore, non sono un gamer. Anzi, sono un boomer (NdR ironizza). Ve l’avranno già spiegato mille volte, quando si doppiano i videogiochi raramente si vedono dei filmati, solitamente doppiamo su un’onda sonora. Sentiamo in cuffia quello che ha fatto l’ attore originale e dobbiamo recitare entro quel tempo. Visto queste modalità di doppiaggio i videogiochi non mi coinvolgono così tanto. Discorso a parte va fatto per Death Stranding perché ho avuto la fortuna di poter doppiare direttamente dei video, tradotti benissimo e adattati meglio. [2]

Note[modifica]

  1. a b c Dall'intervista di Daniela D’Angelo, L’emozione ha due voci: Alessandro Budroni e Valeria Vidali, Telegiornaliste.com, 20 dicembre 2017.
  2. a b Dall'intervista di Antonello Santopaolo, INTERVISTA AD ALESSANDRO BUDRONI, VOCE DI JIM HOPPER IN STRANGER THINGS E HIGGS IN DEATH STRANDING Videogiochitalia.it, 23 gennaio 2024

Doppiaggio[modifica]

Film[modifica]

Film d'animazione[modifica]

Serie animate[modifica]

Serie televisive[modifica]

Voci correlate[modifica]

Altri progetti[modifica]