Ibn Khaldun

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Statua di Ibn Khaldun a Tunisi

Walī al-Dīn ʿAbd al-Raḥmān ibn Muḥammad ibn Muḥammad ibn Abī Bakr Muḥammad ibn al-Ḥasan al-Ḥaḍramī (1332 – 1406), storico, filosofo, sociologo ante litteram e uomo politico tunisino.

Muqaddima[modifica]

  • La civiltà, il benessere e la prosperità pubblica dipendono dalla produttività e dagli sforzi che compiono gli uomini, in tutte le direzioni, nel loro proprio interesse e per il loro profitto.
  • Quando gli uomini non lavorano più per guadagnare la loro vita e cessa ogni attività lucrativa, la civiltà materiale deperisce e ogni cosa va di male in peggio.
  • Vessare la proprietà privata, significa uccidere negli uomini la volontà di guadagnare di più, riducendoli a temere che la spoliazione è la conclusione dei loro sforzi.

Bibliografia[modifica]

  • Luciano Pellicani, La genesi del capitalismo e le origini della modernità, Marco Editore, Lungro di Cosenza 2006.

Altri progetti[modifica]