Proprietà

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Citazioni sulla proprietà.

  • Comunismo – Che cosa si potrebbe ottenere? La proprietà diventerà criminosa e celata, come quella dei Ghetti nei tempi antichi. La ricchezza perderà, più ancora di adesso, ogni civiltà, gentilezza, festa e ricreazione. Diventerà privata del tutto. Tutti saranno avari. Avranno feste di stato, arte e scienza di stato. Del resto è probabilmente il cammino della democrazia, e i ricchi moderni ci si sono già messi avanti di un buon poco. Può darsi invece che, minacciata sul serio una cosa provvida e naturale come la proprietà, questo istinto di conservazione della società, nasca per essa, in tutti quelli che non sono dei puri salariati e pensionati, affetto trepido, sollecitudine e gratitudine. Tale che amava nella sua proprietà la sua porzione di libertà e di spiritualità, non farà più distinzione e vorrà difenderla mentre non ci aveva forse mai pensato. Per rendere nobile, stimabile ed amata una cosa, non c'è nulla di meglio che perseguitarla. (Riccardo Bacchelli)
  • Della proprietà — come se persona adatta a possedere le cose, non potesse, a suo piacere, appropriarsi tutto e incorporare tutto in se stesso o se stessa. (Walt Whitman)
  • I comunisti possono riassumere le loro teorie in questa proposta: abolizione della proprietà privata. (Manifesto del Partito Comunista)
  • Il pesce diventa colpevole quando inghiotte l'amo: proprietà altrui. (Stanislaw Jerzy Lec)
  • La guerra a' ricchi è, in senso volgare, guerra alla proprietà; giacché ogni ricchezza non illegittima è proprietà. (Francesco Melzi d'Eril)
  • La moltitudine di coloro che eran venuti alla fede aveva un cuore solo e un'anima sola e nessuno diceva sua proprietà quello che gli apparteneva, ma ogni cosa era fra loro comune. (Atti degli apostoli)
  • La proprietà privata è un elemento anomalo per l'essere umano. (Hernán Huarache Mamani)
  • La proprietà privata è una delle molle più potenti per le vibrazioni e gli slanci dell'anima, ed è una delle componenti essenziali del gusto di vivere. Senza di essa la vita non può essere grigia: quel grigiore, appunto, che è una delle caratteristiche più evidenti di tutte le società di tipo comunista, da Sparta ai giorni nostri. (Dario Bernazza)
  • La proprietà privata non costituisce per alcuno un diritto incondizionato e assoluto. Nessuno è autorizzato a riservare a suo uso esclusivo ciò che supera il suo bisogno, quando gli altri mancano del necessario. (Papa Paolo VI)
  • La proprietà è furto. (Pierre-Joseph Proudhon)
  • Nessuno ottiene una proprietà senza usare un po' di aritmetica. (Ralph Waldo Emerson)
  • Non bisogna abolire la proprietà perché oggi è di pochi; bisogna aprire la via perché i molti possano acquistarla. (Giuseppe Mazzini)
  • Pochi uomini ricchi possiedono le loro proprietà: sono le proprietà che possiedono loro. (Robert G. Ingersoll)
  • Sopra di ogni altro questo vizio sia estirpato sin dalle radici nel monastero; che niuno cioè ardisca né dare né ricevere nulla senza il comando dell'Abbate, né avere cosa alcuna di proprio, niente affatto; né codice, né tavolette, né stilo, nulla in somma; come è giusto che non abbia siffatte cose chi non ha più balìa né della propria volontà né del proprio corpo. (Benedetto da Norcia)
  • [Il diritto di proprietà è un] terribile, e forse non necessario diritto. (Cesare Beccaria)
  • Voi inorridite all'idea che noi vogliamo abolire la proprietà privata. Ma nell'attuale vostra società la proprietà privata è abolita per nove decimi dei suoi membri; anzi, essa esiste precisamente in quanto per quei nove decimi non esiste. Voi ci rimproverate dunque di voler abolire una proprietà che ha per condizione necessaria la mancanza di proprietà per l'enorme maggioranza della società. In una parola, voi ci rimproverate di voler abolire la vostra proprietà. È vero: è questo che vogliamo. (Manifesto del Partito Comunista)

Altri progetti[modifica]