Jack Valenti

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Jack Valenti nel 2000

Jack Joseph Valenti (1921 – 2007), funzionario statunitense.

  • [Sul film JFK - Un caso ancora aperto] Una mostruosa sciarada [basata sugli] allucinati belati di uno scrittore di nome Jim Garrison, un discreditato ex procuratore di New Orleans. [...] C'è qualche essere umano sano di mente che davvero crede che il presidente Johnson, i membri della Commissione Warren, gli agenti di polizia, la CIA, l'FBI, svariati criminali, stramboidi e lanciatori di frisbee abbiano tutti cospirato così come nelle bizzarre visioni di Garrison? [...] E poi per quasi 29 anni non è emerso nulla? Ma lo si deve credere se si pensa che una qualsiasi parte di questa folle accusa sia plausibile. [...] Scena dopo scena il signor Stone appiccica insieme le mezze verità e le falsità totali e da questo fabbrica il plausibile. [...] Non mi meraviglio che molti giovani, presi dal film, lascino i cinema convinti di essere stati testimoni della verità. [...] Più o meno allo stesso modo giovani ragazzi e ragazze della Germania nel 1941 furono ipnotizzati da Il trionfo della volontà di Leni Riefenstahl, in cui Adolf Hitler venne rappresentato come un nuovo Dio. [...] Sia JFK – Un caso ancora aperto che Il trionfo della volontà sono ugualmente capolavori della propaganda e ugualmente degli imbrogli. Il signor Stone e Leni Riefenstahl hanno un altro legame genetico: nessuno dei due ha inserito un avviso nei propri film avvertendo che i contenuti sono perlopiù finzione.
A monstrous charade [based on] the hallucinatory bleatings of an author named Jim Garrison, a discredited former district attorney in New Orleans. [...] Does any sane human being truly believe that President Johnson, the Warren Commission members, law-enforcement officers, C.I.A., F.B.I., assorted thugs, weirdos, Frisbee throwers, all conspired together as plotters in Garrison's wacky sightings? [...] And then for almost 29 years nothing leaked? But you have to believe it if you think well of any part of this accusatory lunacy. [...] In scene after scene Mr. Stone plasters together the half true and the totally false and from that he manufactures the plausible. [...] No wonder that many young people, gripped by the movie, leave the theater convinced they have been witness to the truth. [...] In much the same way, young German boys and girls in 1941 were mesmerized by Leni Reifenstahl's "Triumph of the Will", in which Adolf Hitler was depicted as a newborn God. [...] Both "J. F. K." and "Triumph of the Will" are equally a propaganda masterpiece and equally a hoax. Mr. Stone and Leni Reifenstahl have another genetic linkage: neither of them carried a disclaimer on their film that its contents were mostly pure fiction.[1]

Note[modifica]

  1. (EN) Citato in Bernard Weinraub, Valenti Calls "J.F.K." "Hoax" and "Smear", NYTimes.com, 2 aprile 1992.

Altri progetti[modifica]