James M. Cain

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
James M. Cain

James Mallahan Cain (1892 – 1977), giornalista, sceneggiatore e scrittore statunitense.

  • Non faccio nessuno sforzo cosciente per essere duro, o sodo, o agitato, o una qualsiasi cosa che chiamo di solito. Mi limito a cercare di scrivere come il personaggio avrebbe scritto, e non ho mai dimenticato che l'uomo medio, da i campi, le strade, i bar, gli uffici, e persino le grondaie del suo paese, ha acquisito una vivacità di discorso che va al di là di ogni cosa che potessi inventare, e se mi atterrò a questo patrimonio linguistico (questo logos della campagna americana) avrò raggiunto il massimo dell'efficacia con il minimo sforzo.
I make no conscious effort to be tough, or hard-boiled, or grim, or any of the things I am usually called. I merely try to write as the character would write, and I never forget that the average man, from the fields, the streets, the bars, the offices, and even the gutters of his country, has acquired a vividness of speech that goes beyond anything I could invent, and that if I stick to this heritage, this logos of the American countryside, I shall attain a maximum of effectiveness with very little effort.[1]

Incipit de Il postino suona sempre due volte[modifica]

Verso mezzogiorno m'hanno buttato fuori dal camion. C'ero saltato dentro la sera prima, giusto alla frontiera, e appena sotto il telone, tra le balle di fieno, m'ero addormentato come un sasso.
[Citato in Fruttero & Lucentini, Íncipit, Mondadori, 1993]

Note[modifica]

  1. (EN) Da Three of a Kind in Double Indemnity; (EN) citato in James Penner, Pinks, Pansies, and Punks: The Rhetoric of Masculinity in American Literary Culture, p. 53, Indiana University Press, 2010. ISBN 9780253222510 (id=fGORO_-_MzUC Anteprima su Google Libri)

Bibliografia[modifica]

Altri progetti[modifica]

Opere[modifica]