La città ideale

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

La città ideale

Questa voce non contiene l'immagine di copertina. Per favore aggiungila, se puoi. :)
Titolo originale

La città ideale

Lingua originale italiano
Paese Italia
Anno 2012
Genere drammatico
Regia Luigi Lo Cascio
Sceneggiatura Luigi Lo Cascio
Interpreti e personaggi

La città ideale, film italiano del 2012, diretto e interpretato da Luigi Lo Cascio.

Frasi[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

  • Oh, la circostanza che lo studio sia deserto non la deve preoccupare, non è come al ristorante. Quando andiamo in un ristorante che non conosciamo e vediamo che dentro non c'è nessuno un po' di preoccupazione ci viene, no? (Chiantini)
  • Lei ha una nozione molto ingenua della verità. Gli eventi, i fatti, non si possono recuperare. Le faccio un esempio: prenda una scatola, la apra, ci faccia entrare il vento mentre passa, poi per poterlo imprigionare la chiuda immediatamente. Lei pensa che quando riaprirà la scatola il vento uscirà con la stessa forza con cui è penetrato? La natura ventosa dei fatti rende impossibile che la vita ritorni così com'è stata. Si può solo tentare di raccontare. (Chiantini)
  • Anche quando uno pensa che è solo, ci sono centomila occhi che lo stanno guardando. (Madre)

Dialoghi[modifica]

  • Chiantini: Lo sa che lei a volte mi sembra disumano?
    Michele: Perché disumano?
    Chiantini: Perché il cervello degli uomini va sempre in cerca della vittoria, quasi mai della verità.

Altri progetti[modifica]