La corsa più pazza del mondo

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

La corsa più pazza del mondo

Questa voce non contiene l'immagine di copertina. Per favore aggiungila, se puoi. :)
Titolo originale

The Gumball Rally

Lingua originale inglese
Paese USA
Anno 1976
Genere commedia, road-movie
Regia Chuck Bail
Soggetto Chuck Bail, Leon Capetanos
Sceneggiatura Leon Capetanos
Interpreti e personaggi
  • Michael Sarrazin: Michael Bannon
  • Nicholas Pryor: Samuel Graves
  • Normann Burton: tenente Roscoe
  • Tim McIntire: Steve 'Smitty' Smith
  • Raul Julia: Franco Bertollini
  • Gary Busey: Gibson
  • John Durren: Asso Preston/Mr. Guts
  • Susan Flannery: Alice
  • Joanne Nail: Jane
  • Harvey Jason: Lapchick
  • Steven Keats: Kandinsky
  • Wally Taylor: Avila
  • J. Pat O'Malley: Barney Donahue
  • Vaughn Taylor: Andy McAllister
  • Tricia O'Neil: Angie
  • Lázaro Pérez: Jose
Doppiatori italiani

La corsa più pazza del mondo, film statunitense del 1976.

Frasi[modifica]

  • [Alla partenza] Va bene signore e signori, mettete in moto! (Smith)
  • E mo sienteme buone, chesta è 'a primm' regola della guida all'italiana! [strappa lo specchietto retrovisore e lo butta via] Si te preoccupe di chi ti sta appress', sì sulament' nu' gran fess'!! (Franco)
  • Dal garage al Jersey Pike, sei minuti e cinquantotto secondi. Sono quindici secondi meglio dell'anno scorso. (Graves)
  • [ubriaco perché ha bevuto in auto] Venite a me, San Giorgio, San Crispino, Santo Whisky! (McAllister) [imitando l'Enrico V di Shakespeare]
  • [Urlando al pilota imbroglione] E mo' si' avvertito!... a vita! [strappa lo sterzo dell'auto, lo passa a Bannon che lo getta via, e se ne vanno] Salutamm!! (Franco)
  • [Franco e Smith sono entrati nel letto del fiume per raggiungere Bannon e Graves] Uhee, ma tu guarda! Nella vita non si finisce mai di imparare! Dentro a un fiume non c'avevo guidato mai!! (Franco)
  • Ci stanno pure gli scogli qua! [Poco dopo] Ma che è chesta, 'na Ferrari o un mezz' da sbarco?? (Franco)
  • [sfogo contro Bannon al porto] Un giorno, Bannon... tu e Smith... (Roscoe)

Dialoghi[modifica]

  • Donahue: Sai quante volte mia moglie ha tentato di convincermi a sbarazzarmi di quest'auto? Non c'è niente come le macchine tedesche. Infatti è durata più di lei.
    McAllister: Con cautela Barney, come si conviene alla nostra età.
    [Donahue sgomma e parte di gran carriera mentre lasciano il parcheggio]
  • Graves: Per te questa è solo una bravata! Ma io, qui ho una posizione, e terrei a mantenerla... basta che non abbia grane per altri 2 anni e sarò a posto per la vita. Io non posso rischiare!
    Bannon: Ti sbagli, non è un rischio: è una sfida!
  • Franco [parlando della Ferrari]: How's the bambina?
    Smith: She's a-fulla gas, she's-a wait for you!
    Franco: Hey, you make a good Italian!
Franco: E la guaiona toia?
Smith: Stà tranquillo, stavolta l'ho messa al sicuro dalle tue grinfie!
Franco: Uhé, che stai sfottenn'?
  • Bannon: Lo sai, io credo che Roscoe ce l'abbia con te per l'anno scorso, Smitty.
    Smith: Ma perché mi si deve dare la colpa di tutto?
    Bannon: Ma perché sei un intrigante, mio caro!
    Smith: Comunque quest'anno la corsa sarà diversa!
    Bannon: Ah, l'ho visto; ti sei messo un asso nella manica.
    Smith: Come?
    Bannon: Ma sì, quel tuo amico, Franco...
    Smith: Asso? Ma quale asso? Che cosa ha vinto mai? LeMans, il Gran Prix di Montecarlo... asso di che? Lo porto con me perché è un caro ragazzo, tutto qua.
    Bannon: Non credi che sia come buttare giù pupazzi a cannonate?!
    Smith: Ah, via , finiscila o mi farai sentire in colpa!
    Bannon: Be', non preoccuparti. Con Sam faremo del nostro meglio.
    Smith: Ssii, ma a volte accade, che il tuo meglio.. non è abbastanza.
    Bannon: Come sei acido!
    Smith: No, non lo sono!
    Bannon: Si che lo sei!
    Smith: No, non lo sono, io... io vincerò, ecco tutto.
    Bannon: Acido, però modesto.
    Smith: Ed ora, testa o croce per chi si occupa di Roscoe! [tira fuori una moneta]
    Bannon: Testa.
    Smith: Croce. [lancia in aria] andiamo a vedere... aahh!
    Bannon: Oohh, nooo, nooo! Ma perché tocca sempre a me? Be', ci penserò la mattina prima della gara!
  • Smith: Cosa credevi?! Che fosse una corsa d'auto d'epoca?
    Bannon: Be' Smitty, alcuni generi col tempo diventano più cattivi... [Smith si allontana]
    Bannon [a Graves]: Tu non lo sai, ma col vecchio Smitty siamo sempre stati in competizione in tutto... scuola, sport, donne... vent'anni di competizione possono prenderti la mano.
    Graves [alludendo ai meccanici di Smith]: Perché non si è comprato anche il resto della squadra della Ferrari, già che c'era?
    Bannon: Eh. Chissà che non l'abbia fatto! A proposito, dov'è quel ragazzo italiano?
    Graves: Franco? Non si è visto tutto il giorno.
    Bannon: Sarà a riposarsi.
    Graves: O magari a studiarsi il percorso!
  • Bannon: Ehi Franco! Dove sei stato, la tua mammina ti stava cercando!
    Franco: Scherza su di me ma lascia sta' a mia madre!
    Bannon: No no, tua madre non mi permetterei mai di offenderla, ha già la disgrazia di avere te!
    Franco: Si ricomincia come a Montecarlo. Sfotti. Ma si insult' a me, insultì 'a famiglia mia, 'a patria mia, l'onore mio: ie t'avev' avvisat'... [Franco tira fuori una pistola] ma tu nun m'ha vulut sent... e moh 'a sentì pe' forz'... ie t'ammazz', fetentone! [spruzza Bannon con la pistola ad acqua]
    Bannon: Ah ah ah ah... ottima recitazione, Franco.
    Franco: T'è piaciut'?
    Bannon: Eh, si!
    Franco: [Franco spruzza Graves sull'inguine]E o' professore, o' professore se stava pisciann' sott'!
    Graves: Ma lei è sempre così?
    Franco: No, sarò anche meglio... appena avro vinto 'sta corsetta!
Bannon: Hey Franco! Your mother called, she's been looking all over for you!
Franco: Now you make jokes on my mother, huh?
Bannon: No... about your mother, not on your mother. I wouldn't get on your mother!
Franco: Just like in Montecarlo. Jokes. But if you insult me, you insult my family, you insult my country, my dignity! I warned you... [Franco tira fuori una pistola] but you wouldn't listen!... and now... I'll kill you!!! [spruzza Bannon con la pistola ad acqua]
Bannon: Ah ah ah ah... well played, Franco.
Franco: You liked?
Bannon: Hmm hmm.
Franco [Franco spruzza Graves sull'inguine]: And the professor, the professor was pissing out!
Graves: Are you always like this?
Franco: Franco is ready; the race can begin.
  • Roscoe: Quel maledetto Smith! È lui che organizza questo casino! È un delinquente minorile cresciuto troppo, e lo voglio! Gli toglierò la patente da qui all'eternità.
    Agente: Chi è Smith?
    Roscoe: È la mia spada di Damocle! La mia freccia nel fianco!
  • Graves: Come si fila lisci su queste interstatali!
    Bannon: Di', te lo immagini farlo ai loro ottanta chilometri all'ora?
    Graves: Sono pericolosi gli ottanta!
    Bannon: Ti ci addormenti!
    Graves: Se non ti svegli.
    Bannon: E se ti svegli ti ci puoi ammazzare!
    [...]
    Graves: Che starà facendo il vecchio Roscoe?
    Bannon: Si starà allevando un'ulcera!!
  • Gibson: Ma non puoi spegnere il riscaldamento?!
    Preston: Meglio se ci scaldiamo noi che non la macchina!
    Gibson: Be', io sto per avere un attacco!
    Preston: Un attacco! Magari fossi così fortunato!
  • Donahue: Andy, ho bisogno d'ispirazione.
    McAllister: Sì, è quell'ora del mattino.
    Donahue: Qualcosa che mi faccia ribollire il sangue.
    McAllister: [tira fuori una bottiglia] Cosa ne dici di un goccio di Enrico V?
    Donahue: Ahh, tu leggi nel pensiero!
  • Donahue: Morire per morire, io voglio andarmene guidando
    [Lapchick li sorpassa]
    Donahue: Anche quello esprime una certa gioia di vivere.
    McAllister: Io direi invece che esprime una certa gioia di crepare!
  • Jane: Va bene, il limite qui è di cinquanta chilometri l'ora, tu continua per Sepulveda!
    Alice: OK, reggiti!
    [Alice comincia a scalare marcia e si allinea al limite. Due poliziotti motociclisti si mettono ai lati dell'auto per guardare le ragazze, e Alice continua]
    Alice: Sorridi!
    Jane: A quanto andiamo?
    Alice[con un gran sorriso finto in faccia]: Quarantotto chilometri all'ora.
  • Pilota elicottero: Che c'è? C'è che non gli sto dietro!
    Roscoe: Come sarebbe?
    Pilota elicottero: Andranno almeno a 270. Noi non abbiamo in dotazione nemmeno un aereo con quella velocità!
  • [Roscoe è appena stato beffato per l'ennesima volta da Smith e Bannon, e piange guardando in aria]
    Roscoe: Perché! Perché a me!?
    Voce dal cielo: Perché sei un fesso, Roscoe. Ecco Perché!
  • Bannon: [vede Roscoe in disparte deluso]: Roscoe! Roscoe!! [Roscoe si gira] Venga a bere qualcosa!
    Roscoe: Non aggiungiamo l'insulto alla percossa!!
    Bannon: Forse un altro anno...
    Roscoe: No! Io mi ritiro! Così non avrete più questo Roscoe tra i piedi... [gli strappa di mano la bottiglia di champagne e beve]
    Bannon: Ma allora non c'è più gusto. [Roscoe lo guarda] Ma lo sa che penso di ritirarmi anch'io? [Roscoe non gli crede] ..no no, sul serio! [Roscoe ride, e Bannon si unisce a lui, finché un gruppo di autopattuglie non arriva seguito da camion che sequestrano le auto]
    Roscoe [soddisfatto per la rivincita]: Forse un altr'anno...
    Smith: Come tornerai a New York?
    Bannon: Ancora non ci ho pensato. [Smith lo guarda come per suggerire] No, è follia solo pensarlo. [Smith continua a guardarlo] Come sblocchi le auto?
    Smith: Ma dai, le idee non mancano.
    Bannon [ci pensa, prende il trofeo e sussurra]: Gumball! [via via tutti i partecipanti sussurrano la parola e si accodano a Bannon e Smith, che vanno verso l'uscita nel molo per ricominciare la corsa; arriva Lapchick in moto]
    Bannon: Ehi, guarda quello [Lapchick picchia la manopola dell'acceleratore e li supera come una freccia]
    Graves: Ma che fa??
    Smith: Ha l'acceleratore inceppato!
    Lapchick [dirigendosi verso la fine del molo]: Levate quella naveeee!!! [finisce in acqua]

Altri progetti[modifica]