La maschera di Zorro

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

La maschera di Zorro

Questa voce non contiene l'immagine di copertina. Per favore aggiungila, se puoi. :)
Titolo originale

The Mask of Zorro

Lingua originale inglese
Paese USA
Anno 1998
Genere azione, avventura, commedia, romantico, western
Regia Martin Campbell
Soggetto Ted Elliott, Randall Jahnson, Terry Rossio
Sceneggiatura Ted Elliott, John Eskow, Terry Rossio
Produttore David Foster, Laurie MacDonald, Walter F. Parkes, Steven Spielberg
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani
Note

La maschera di Zorro, film statunitense del 1998 con Antonio Banderas, Anthony Hopkins e Catherine Zeta-Jones, regia di Martin Campbell.

Frasi[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

  • Quando l'allievo è pronto, il maestro apparirà. (Don Diego de la Vega) [a Alejandro]
  • Lezione numero uno: mai attaccare per rabbia. (Don Diego de la Vega)

Dialoghi[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

  • Don Diego de la Vega/Zorro: Uccidereste 3 innocenti per catturare me?
    Don Rafael Montero: Ucciderei 100 innocenti se volesse dire uccidere voi.
    Don Diego de la Vega/Zorro [incidendogli con la spada una zeta sul collo]: 3 uomini, 3 sfregi. Un piccolo ricordo del Messico, Rafael, per invitarvi a non tornare.
  • [Dopo che Joaquin ha tirato fuori una pistola]
    Soldato: Ehi... io credevo che foste legati bene.
    Joaquin Murrieta: Certo, perché sei stupido.
  • Don Diego de la Vega: Non dovresti vendere un oggetto come quello per un bicchiere di whisky.
    Alejandro Murrieta: E perché? Pensate che possa valerne due?
  • Don Diego de la Vega: Sai come si usa quell'arnese? [una spada]
    Alejandro Murrieta: Sì, la parte puntuta va dentro l'altro uomo.
    Don Diego de la Vega: Sì... Qua ci vorrà un bel po' di lavoro...
  • [Alejandro Murrieta/Zorro è nascosto nel confessionale quando Elena gli parla credendo che fosse il frate]
    Elena: Che cosa succede, padre? Sembra che ci sia una tempesta.
    Alejandro Murrieta/Zorro: Stai tranquilla, figliola. Sei al sicuro nella casa del Signore.
    Elena: Ma certo. Perdonatemi, padre, perché ho peccato. Sono passati 3 giorni dalla mia ultima confessione.
    Alejandro Murrieta/Zorro: 3 giorni? Quanti peccati puoi aver commesso in 3 giorni? Torna quando avrò più tempo, per favore.
    Elena: Come avete detto?
    Alejandro Murrieta/Zorro: Ho detto, continua, figliola.
    Elena: Ho trasgredito il quarto comandamento, padre.
    Alejandro Murrieta/Zorro: Hai ucciso qualcuno?
    Elena: No, quello non è il quarto comandamento.
    Alejandro Murrieta/Zorro: Certo che no. E in che modo hai trasgredito il più importante e sacro dei comandamenti?
    Elena: Ho disonorato mio padre.
    Alejandro Murrieta/Zorro: Non è così grave. Forse tuo padre lo meritava.
  • Capitano Love [ai suoi soldati, in Chiesa, cercando Zorro]: Muovetevi, cercate dappertutto.
    Frate: Questa è la casa di Dio.
    Capitano Love: Non si preoccupi, padre; ce ne andremo prima che Lui rientri.
  • Alejandro Murrieta: Allora, qual è la lezione numero tre?
    Don Diego de la Vega: Arrivare alla lezione numero quattro.
  • Alejandro Murrieta: Mi manca mio fratello, signore.
    Don Diego de la Vega: Tuo fratello è morto! Tutti noi perdiamo le persone che amiamo; non possiamo evitarlo. Dimenticatene.
    Alejandro: Come? Come posso fare quello di cui c'è bisogno se l'unica cosa che provo... è odio.
    Don Diego de la Vega: Nascondilo. Con questa. [la maschera]
  • Capitano Love: Il tanto discusso Zorro!
    Alejandro Murrieta/Zorro: No! Il leggendario Zorro!

Voci correlate[modifica]

Altri progetti[modifica]