Le confessioni (film)

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Le confessioni

Questa voce non contiene l'immagine di copertina. Per favore aggiungila, se puoi. :)
Titolo originale

Le confessioni

Lingua originale francese, tedesco, italiano e inglese
Paese Italia, Francia
Anno 2016
Genere drammatico, thriller
Regia Roberto Andò
Soggetto Roberto Andò, Angelo Pasquini
Sceneggiatura Roberto Andò, Angelo Pasquini
Interpreti e personaggi

Le confessioni, film del 2016 con Toni Servillo, regia di Roberto Andò.

Frasi[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

  • Perdere tempo non ha mai fatto male a nessuno. (Salus)
  • C'è un uomo, gli serve un trapianto di cuore. Il dottore gli dice: «Posso darle il cuore di un bambino di cinque anni». Ma lui dice: «No. Troppo giovane». E il dottore ci pensa un momento e rilancia: «Che ne direbbe del cuore di un bachiere d'affari quarantenne, per esempio?». «No, grazie. Quelli non hanno cuore». «E che ne dice del cuore di un banchiere centrale settantenne?». «Questo lo prendo». «Perché?». «Perché non è mai stato usato». (Ministra canadese) [barzelletta]
  • L'ortodossia mi è del tutto indifferente. Io sto dalla parte della pietà: è l'unico fronte per cui valga la pena di combattere. (Salus)
  • Sa cosa diceva Daniel? «Voi italiani avete inventato la forma di potere imbattibile, ma non siete riusciti a farla funzionare». Si riferiva alla mafia. E diceva anche che le banche sono moderne società segrete, e che come la mafia non devono render conto a nessuno. (Ministro italiano)
  • Non c'è alcuna utilità nel male. (Salus)

Dialoghi[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

  • Wintzl: Posso chiedere di chi è stata l'idea di invitare noi?
    Ministra canadese: È di Daniel Roché l'idea. Un giorno ha detto: «Stiamo defraudando il mondo della speranza, potremmo almeno restituirgli qualche illusione».
  • Salus [ascoltando la confessione di Roché]: Lei che cosa si aspetta da me?
    Roché: Il perdono.
    Salus: Solo il Signore sa e giudica. Non sta a me giudicare. Lei è abituato a domandarsi che cosa ci guadagno in cambio, è la sua logica. Ma Dio cosa ci guadagna? Lei pensa di poter scegliere cosa dire e cosa non dire, e mi sta nascondendo la cosa più importante.
    Roché: Che cosa?
    Salus: La manovra che avete deliberato ieri, e che lei stesso ha paragonato all'apocalisse.
    Roché: Ma è un segreto, io... io non posso dirle nulla.
    Salus: La misericordia di Dio è infinita. Ma se il pentimento non è autentico, io non la posso assolvere.
    Roché: Se è così, allora lasciamo perdere. Lei non mi assolve e io non le dico assolutamente niente, ognuno per la sua strada e va benissimo. Senza rancore.

Altri progetti[modifica]