Lea Pericoli

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Lea Pericoli (1935 – vivente), ex tennista, conduttrice televisiva e giornalista italiana.

Citazioni di Lea Pericoli[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

  • Gli attuali campioni si avvalgono soprattutto dei muscoli, della forza fisica, mentre Federer ha nel suo gioco ancora l'arte del tennis ed è un giocatore di fronte al quale chiunque ami il tennis si deve inchinare.[1]
  • Diventa direttore [de Il Giornale] Vittorio Feltri, mi convoca e mi dice: da domani lei non è più collaboratrice di questo giornale. Così, secco. Mi ha fatto male la mancanza di una spiegazione, dopo tanti anni credevo di meritarla.[2]
  • In Italia per trovare un vero campione occorre risalire a Nicola [Pietrangeli] e, un po' più giù, a Panatta. Nicola è l'uomo più pigro e affascinante che abbia conosciuto. Ho scritto io la sua biografia perché era troppo pigro per scriverla lui.[2]

Note[modifica]

  1. Citato in L'Express tennis di Roger Federer, Swiss Info.ch, 22 dicembre 2003.
  2. a b Citato in Gianni Mura, Lea Pericoli: "Il tennis e i merletti, sono stata divina malgrado i maestri", Rep.repubblica.it, 29 marzo 2018.

Altri progetti[modifica]