Limitless

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Limitless

Questa voce non contiene l'immagine di copertina. Per favore aggiungila, se puoi. :)
Titolo originale

Limitless

Lingua originale inglese
Paese USA
Anno 2011
Genere thriller
Regia Neil Burger
Soggetto Alan Glynn (romanzo)
Sceneggiatura Leslie Dixon
Produttore Leslie Dixon, Ryan Kavanaugh
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Limitless, film statunitense del 2011 con Bradley Cooper e Robert De Niro, regia di Neil Burger.

Frasi[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

  • Perché nel momento in cui la vita supera i tuoi sogni più sfrenati... appare un coltello alle tue spalle? (Eddie Morra)
  • Restare nella stanza. Questa è la vera chiave. Non uscire dalla stanza. (Eddie Morra)
  • Hai sentito la storia del fatto che usiamo solo il 20% del cervello? (Vernon Gant)
  • Prima ero cieco, ora vedevo. (Eddie Morra)
  • Tutto traboccava nei miei lobi frontali, mescolandosi in un frizzantissimo cockatil di informazioni utilissime... (Eddie Morra)
  • Casa. Ma la mia casa non poteva essere quella! Chi vivrebbe così?! Primo pensiero: bruciala! Poi... prevalse il buonsenso. (Eddie Morra)
  • Che razza di droga era? Non sopportavo il disordine, non toccavo una sigaretta da sei ore, non avevo mangiato. Astemio e pulito. Che cavolo era? Una droga per farsi un trip nella fissazione ritentiva anale? Non ero fatto, non ero schizzato, ero lucido. Sapevo cosa dovevo fare e come farlo. (Eddie Morra)
  • La mattina dopo, spedii in avanscorperta un sondino nel mio cervello. Non salì nessuna ondata di genialità a darmi il benvenuto. Per farla breve... ero di nuovo io. (Eddie Morra)
  • Quindi c'era questo sul piatto. Una droga sconociuta, non testata, forse pericolosa, messa sul mercato da chissa chissà quale laboratorio clandestino, che mi era stata data da una persona del tutto inaffidabile che non vedevo da anni... (Eddie Morra)
  • Una pillola al mattino, e quello che potevo fare non aveva limiti. (Eddie Morra)
  • Il cervello mi inondava di informazioni. Tutto quello che avevo letto, sentito, visto era ben organizzato e disponibile: eccolo qua, serviti pure! (Eddie Morra)
  • Tu no paghi, sai che facciamo? Ti taglio al punto vita, sbuccio tutta la tua pelle fino alla testa e faccio un nodo. Tu non muori per questo, tu muori soffocato. (Gennady)
  • Unico problema: se non mi spingevo oltre, sentivo che potevo esplodere! (Eddie Morra)
  • Non ho manie di grandezza, ho un'autentica ricetta per la grandezza. (Eddie Morra)
  • Tu non sai valutare bene il tuo nemico perché non hai – mai – combattuto. Non fare di me il tuo nemico. (Carl Van Loon)
  • Nella mia mente cominciò a prendere forma un'idea. All'improvviso, seppi cosa dovevo fare. (Eddie Morra)
  • E pensare che ai vecchi tempi adesso ti avrei rivoltato la pelle, ti avrei sfilettato. Sfilettato... che bella parola! (Gennady)
  • Io vedo tutto Carl... sono cinquanta mosse avanti. (Eddie Morra)

Dialoghi[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

  • Carl Van Loon: Tu non abiti qui vero?
    Eddie Morra: Beh... gli spartani evitavano piacevolezze.
    Carl Van Loon: Sì, e alla fine li hanno presi a calci nel culo.
  • Eddie Morra: Stavo male!
    Carl Van Loon: Non ti puoi ammalare! Chi gioca a questo livello va' sotto un camion e non muore.

Altri progetti[modifica]