Marianna Di Martino

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Marianna Di Martino De Cecco (1989 – vivente), attrice e modella italiana.

Citazioni di Marianna Di Martino[modifica]

  • A diciott'anni anni, finito il liceo, ho deciso di andare a vivere a Milano per fare la modella, e dentro di me avevo una sola certezza, non sapevo cosa fare da grande, ma di sicuro non sarei stata un'attrice. Tutto è cambiato quando ho partecipato a Miss Italia: grazie al fato, l'anno della mia partecipazione in giuria c'era anche Anna Strasberg (moglie di Lee Strasberg, celeberrimo direttore dell'Actor's Studio), che ha visto qualcosa in me e ha deciso di regalarmi una borsa di studio senza neanche avermi vista recitare. Sono volata a New York e mi sono completamente innamorata di questo mestiere e finalmente arresa al mio destino: ero un'attrice.[1]
  • Facevo la modella, ma ero una secchiona, che aveva un'idea, non chiarissima di cosa avrebbe fatto da grande. Desideravo diplomarmi col massimo dei voti e poi trasferirmi a Milano per frequentare la Bocconi e scegliere la facoltà di Economia. La mia idea era di rimanere nel mondo della moda, ma a livello manageriale. Non avevo fatto i conti con mia mamma. Fu lei ad iscrivermi nel 2006 e nel 2007 a Miss Italia, ma in entrambi i casi fece l'errore, al momento della compilazione della scheda, di inserire il mio numero di telefono. Per cui, quando mi contattarono, in entrambi i casi, declinai l'invito con la scusa della scuola. L'ultima volta, fu più furba e scrisse il suo di numero, al momento che mi chiamarono per le selezioni, essendo già diplomata, non avevo più scuse.[2]
  • La prima cosa che ho capito subito avvicinandomi a questo mestiere [di attrice] è che quello che fa davvero la differenza è lo studio. La preparazione, che sia la lettura approfondita di una sceneggiatura o il lavoro sul set e in camerino, si vede tutta al momento del ciak. Non bisogna pensare che essendo un mestiere che si basa sulle emozioni, la recitazione ti consente di non prepararti come si deve: l'improvvisazione puoi permettertela quando hai la libertà di lasciar andare la pancia, ma dietro le spalle devi avere uno studio solido. Allora sì che si vede il talento. Non esiste preparazione senza emozione e viceversa.[1]
  • [«Come ha iniziato a recitare?»] Sono figlia di attori, mia madre è Emanuela Muni, siciliana di Modica, mio padre, abruzzese, dirigeva il Teatro Stabile di Catania, la città dove si sono conosciuti e dove sono nata. Purtroppo è morto quando avevo quattro anni e mezzo. [«Posso chiederle come l'ha perso?»] Problemi di cuore. D'altra parte era già piuttosto grande, aveva 74 anni, 46 più di mia madre. Lei l'aveva conosciuto a soli diciassette anni, era il suo maestro a teatro. Un amore totalizzante e molto difficile da vivere allo scoperto, non tanto perché erano in Sicilia: sfido qualunque padre a "prenderla bene", quando scopre che la figlia sta con un uomo di dieci anni più vecchio di lui, come è successo a mio nonno. Ai parenti l'hanno detto solo quando, a 23 anni, è rimasta incinta di me, dopo sei anni di relazione.[3]

Note[modifica]

  1. a b Dall'intervista di Sonia Serafini, Marianna Di Martino: Ho fatto pace con il destino, Fabriqueducinema.com, 10 ottobre 2015.
  2. Dall'intervista di Valeria C. Giuffrida, Marianna Di Martino: Attrice per scelta del destino e .....della mamma!!!, Lesfemmesmagazine.it, 31 marzo 2016.
  3. Dall'intervista a Vanity Fair nº 23, 19 agosto 2015; citato in Sara Faillaci, Marianna Di Martino: «Sono sexy da censura», Vanityfair.it, 21 agosto 2015.

Altri progetti[modifica]

donne Portale Donne: accedi alle voci di Wikiquote che trattano di donne