Max von der Grün

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Max von der Grün (1926 – 2005), scrittore tedesco.

  • I nostri padri come i nostri nonni erano nemici dello Stato perché lottavano per l'umanizzazione del lavoratore. Che cosa siamo noi oggi? Noi vendiamo il nostro «essere umano» per denaro, noi crediamo addirittura quando ci si dice il lavoratore è il più caro fanciullo della democrazia; ma, compagni, ciò è soltanto prima delle elezioni. Cosa siamo in realtà nei quattro anni che corrono tra un'elezione e l'altra? (citato in Ester Dinacci, Irrlicht und FeuerFuoco fatuo e fuoco, Realtà della Germania)
  • La vita produttiva è diventata il mezzo per il soddisfacimento di una sola esigenza, la conservazione della esistenza fisica. In una fabbrica di apparecchi elettrici gli operai non s'interessano minimamente di ciò che producono. Il processo di alienazione ha deformato la loro personalità. (citato in Ester Dinacci, Irrlicht und FeuerFuoco fatuo e fuoco, Realtà della Germania)

Bibliografia[modifica]

  • Ester Dinacci, Realtà della Germania, Edizioni Scientifiche Italiane (ESI), Napoli, 1970.

Altri progetti[modifica]