Micah Nathan

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

Micah Nathan (1973 – vivente), scrittore statunitense.

L'ultimo alchimista[modifica]

Incipit[modifica]

Ricordo bene l'Aberdeen College. Persino ora potrei dirvi come appare in un giorno particolare, a un'ora particolare. Potrei descrivervi il sapore dell'aria e la lunghezza delle ombre proiettate dagli aceri argentei nel cortile, che scorrono tra l'erba come fiumi d'inchiostro. Potrei raccontarvi degli inverni all'Aberdeen, cumuli di neve obliqui e ammantati di ghiaccio, alti alberi nudi che tingono di nero la coltre immacolata. Il fischio del vento che soffia attraverso la foresta, il colore del cielo notturno, puntini bianchi sparpagliati su una tela indistinta.

Citazioni[modifica]

  • Confidenza toglie reverenza. Se trascorri abbastanza tempo vicino alla morte, smetti di averne paura e inizi a odiarla.
  • Se dovete temere qualcosa, fate in modo che non sia la morte, bensì il torpore della mente.
  • Si dice che i ricchi possono permettersi di essere caritatevoli. Be', i poveri possono permettersi di essere nobili.

Bibliografia[modifica]

  • Micah Nathan, L'ultimo alchimista (Gods of Aberdeen A Novel), traduzione di R. Zuppet, Sonzogno, 2006.

Altri progetti[modifica]