Vai al contenuto

Nathaniel Lee

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Nathaniel Lee

Nathaniel Lee (1653 circa – 1692), drammaturgo inglese.

Citazioni su Nathaniel Lee[modifica]

  • Continua a sprigionare un certo fascino la figura dello sciagurato Nathanael Lee (1639?-92), attore fallito e psichicamente tarato, che passò cinque anni nel terribile manicomio di Bedlam e poi rilasciato e ricoveratovi ancora, morì mentre tentava un evasione. (Masolino D'Amico)
  • Delle tragedie lasciate da Lee, una dozzina circa [...] solo le prime tre sono in rima, e anche lui dopo l'adozione del blank verse[1] venne allontanandosi dalla tragedia eroica regolare. Solo che mentre Dryden proponeva di farlo andando nella direzione della compostezza, il febbrile, stravagante, logorroico Lee sostituì piuttosto agli sfoghi dei suoi titanici protagonisti un po' marloviani i casi lacrimosissimi di eroine infelici additate alla pietà, in questo anticipando il sentimentalismo dell'età borghese. (Masolino D'Amico)
  • Lee, poeta, verseggiò «in delirio» 13 tragedie: un giorno, un cattivo collega avendogli detto che era facile scrivere come i matti, egli rispose: «Come gli stupidi sì, come i matti no». (Cesare Lombroso)

Note[modifica]

  1. Verso sciolto.

Altri progetti[modifica]