Nur Mohammad Taraki

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Taraki nel 1970

Nur Mohammad Taraki (1913 – 1979), politico afghano.

Citazioni di Nur Mohammad Taraki[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

  • Qui non è rimasto più nulla da nazionalizzare. (da una dichiarazione nel 9 giugno 1978)
There is nothing left here to be nationalized.[1]
  • Vogliamo creare una società in cui i nostri operai e i nostri agricoltori possano permettersi di comparire in abiti eleganti e godere una vita felice e di buona salute; vogliamo questo tipo di società. (da un discorso nel 1º agosto 1978)
We want to create a society in which our workers and farmers can afford to appear in handsome attire and enjoy a good life and health; we want this kind of society.[2]
  • Quando il nostro partito assunse il potere politico, le classi sfruttatrici e le forze reazionarie entrarono in azione. L'unico strumento arrugginito e antiquato che usano contro di noi è predicare in nome della fede e della religione contro il movimento riformatore della nostra madrepatria [...] Dovrebbero essere sradicati come un tumore maligno dal corpo d'un paziente in un intervento chirurgico. (da un discorso nel 1º agosto 1978)
When our party took over political power, the exploiting classes and reactionary forces went into action. The only rusty and antiquated tool that they use against us is preaching in the name of faith and religion against the progressive movement of our homeland [...] They ought to be uprooted as a cancerous tumor is from the body of a patient in a surgical operation.[2]
  • [...] gli agricoltori con poca o senza terra sono stati affrancati dai debiti che avevano contratto con i latifondisti e gli usurai. Avete intensificato la lotta di classe in Afghanistan. La lotta di classe che attendemmo per tanti lunghi anni sta ora crescendo d'intensità. In passato, per il nostro popolo non esisteva nulla di tangibile che risvegliasse la sua coscienza politica e farlo insorgere contro i signori feudali. (da un discorso nel 1 agosto 1978)
[...] farmers with little or no land have been freed of the debts they had incurred to landlords and moneylenders. You have sharpened the class struggle in Afghanistan. The class struggle which we awaited for many long years is now gaining in intensity. Previously, nothing material existed for our people to awaken their political awareness and to make them rise against the feudal lords.[2]
  • Lasciatemi concludere esortandovi vivamente, compagni, ad unire i vostri studi e il vostro sapere all'azione; cercate dei compagni leali e devoti. Dovete essere un esempio di devozione politica, sociale e morale non solo nell'esercito ma in tutto il paese perché ognuno dica che i khalqisti sono veramente persone onorabili e degne di fiducia di cui essere fieri. I nostri compagni hanno dato un simile esempio anche prima della rivoluzione [...] Prima della rivoluzione, chiunque voleva punire uno dei nostri compagni lo accusava di essere un khalqista, perché aveva buoni principi morali e non si lasciava corrompere. Fu sulla base di questa devozione, che è dedizione sociale e politica, che prendemmo il potere. (da un discorso nel 1 agosto 1978)
Let me conclude by urging you strongly, comrades, to couple your studies and knowledge with action; find good, clean and pious comrades. You should not only be an example of political, social and moral piety in the army but throughout the country so that everyone will say that the Khalqis are truly honorable and trust worthy people to be proud of. Our comrades set such an example even before the revolution [...] Before the revolution, whoever wanted to punish one of our comrades would accuse him of being a Khalqi, for he had good morals and would not take bribes. It was on the basis of this piety, that is political and social piety, that we took over power.[2]
  • Il riconoscimento dell'indipendenza dell'Afghanistan da parte di un grande stato rivoluzionario, l'Unione Sovietica, che fu ispirato dall'amicizia e dalla disponibilità a dare sostegno, resterà per sempre impressa nella nostra memoria come un gesto politico estremamente importante e prezioso che ha posto le basi per l'amicizia e la cooperazione tra i nostri due paesi, due buoni vicini. (da un discorso nel 5 dicembre 1978 durante un soggiorno nell'Unione Sovietica)
The recognition of Afghanistan's independence by a great revolutionary state, the Soviet Union, which was inspired by friendship and readiness to give support, will for ever be engraved in our memory as an exceedingly important and valuable political act that laid the groundwork for friendship and co-operation between our two countries, two good neighbours.[3]
  • Nel breve arco di sette mesi, il Governo della Repubblica Democratica dell'Afghanistan ha avviato la realizzazione di vasti e fondamentali cambiamenti negli ambiti politici, economici, ideologici, culturali, scientifici, tecnologici e sociali allo scopo di migliorare la vita del popolo e le condizioni per il suo sviluppo spirituale. (da un discorso nel 5 dicembre 1978 durante un soggiorno nell'Unione Sovietica)
In the brief span of seven months, the Government of the Democratic Republic of Afghanistan has set out to effect vast and fundamental changes in the political, economic, ideological, cultural, scientific, technological and social spheres in order to improve the people's life and the conditions for their spiritual development.[3]
  • L'operoso e valoroso popolo dell'Afghanistan, che sostenne pienamente la grande Rivoluzione di aprile, saluta con profondo compiacimento ogni misura adottata dal suo partito, governo e stato in quanto misure che esprimono le aspettative e le aspirazioni del popolo. Tuttavia, un'insignificante minoranza che viene incitata dall'imperialismo e dalla reazione internazionale, regionale e interna – ed è per sua stessa natura antinazionale e antirivoluzionaria e i cui interessi meramente personali ed egoistici sono messi a rischio dalle misure che il nostro stato popolare sta mettendo in atto – ha avviato una campagna di propaganda ostile; continua a tessere intrighi, cova ignobili complotti, prepara piani insidiosi e ricorre ad altri stratagemmi controrivoluzionari contro la rivoluzione, il Partito, il Governo e lo Stato nel suo insieme, contro i lavoratori del nostro paese. (da un discorso nel 5 dicembre 1978 durante un soggiorno nell'Unione Sovietica)
The industrious and valiant people of Afghanistan, who fully backed the great April Revolution, greet with deep satisfaction every measure adopted by their party, government and state as measures expressing the people's expectations and aspirations. However, an insignificant minority which is stimulated by imperialism and international, regional and domestic reaction and is anti-national and anti-revolutionary by nature, whose purely personal and selfish interests are jeopardised by the measures our people's state is carrying out, has begun a hostile propaganda campaign; it carries on intrigues, hatches dirty conspiracies, lays insidious plans and resorts to other counter-revolutionary devices against the Revolution, the Party, the Government and the State as a whole, against the working people of our country.[3]
  • I diritti del popolo palestinese in lotta, compreso il diritto di costituire uno stato indipendente nazionale, debbono essere garantiti. Questo problema non può essere risolto attraverso trattative senza la partecipazione dell'Organizzazione per la Liberazione della Palestina, perché il destino del popolo della Palestina è il cuore della questione. (da un discorso nel 5 dicembre 1978 durante un soggiorno nell'Unione Sovietica)
The rights of the fighting people of Palestine, including the right to establish an independent national state, must be guaranteed. This problem cannot be settled through talks without the participation of the Palestine Liberation Organisation, for the fate of the people of Palestine is the heart of the matter.[3]
  • La Rda si dichiara a favore della soluzione dei conflitti internazionali senza fare ricorso alla forza. Essa sostiene risolutamente la distensione internazionale, inclusa la distensione militare e favorisce la sua promozione e la sua estensione ad ogni parte del pianeta, perché considera che questo processo non deve essere ristretto ad un solo continente o una sola regione. (da un discorso nel 5 dicembre 1978 durante un soggiorno nell'Unione Sovietica)
The DRA declares for settling international conflicts by peaceful means, without using force. It resolutely supports international détente, including military détente, and favours its promotion and its extension to every part of the globe, because it considers that this process must not be restricted to one continent or region.[3]
  • Gli dico che siamo come carne e unghia, e carne e unghia non possono essere separati l'una dall'altra. (da una dichiarazione nel 11 marzo 1979 riguardo a coloro che sostenevano che ci fosse uno scisma tra lui e Hafizullah Amin)
I tell them that we are like flesh and nail and flesh and nail cannot be separated from each other.[4]
  • I contadini sono gente simpatica. Non nutrono rancore nei loro cuori. L'unico difetto che hanno è che sono analfabeti. (da una dichiarazione nel 13 marzo 1979)
Peasants are a nice lot. They don't nourish ill-feelings in their hearts. The only drawback they have is that they are illiterate.[4]
  • Mi congratulo con i miei connazionali, con i valorosi soldati, con i miei fratelli Pashtun e Beluci e con i lavoratori dell'Asia, dell'Africa, dell'Europa e dell'America nel primo anniversario della rivoluzione di Saur. La Rivoluzione di Saur non è limitata ai lavoratori e ai soldati dell'Afghanistan. È la rivoluzione dei lavoratori e delle masse oppresse di tutto il mondo. Questa rivoluzione, che è stata realizzata da militari armati sotto la direzione del Partito Democratico Popolare dell'Afghanistan, è un enorme successo e una vittoria per i lavoratori di tutto il mondo. La grande Rivoluzione d'Ottobre del 1917 scosse il mondo intero. Quella rivoluzione è un punto di riferimento e d'ispirazione per la nostra rivoluzione, che ancora una volta ha incominciato a far tremare il pianeta. (da un discorso in occasione del primo anniversario della rivoluzione di Saur, 27 aprile 1979)
I congratulate my fellow countrymen, gallant soldiers, my Pashtoon and Baluch brothers and the workers of Asia, Africa, Europe and America on the first birthday of Saur Revolution. The Saur Revolution is not limited to the workers and soldiers of Afghanistan. It is the revolution of the workers and oppressed masses of whole world. This revolution, which was carried out by armed soldiers under the leadership of Khalq Party, is a great success and a victory for the workers all over the world. The great October Revolution of 1917 shook the whole world. That revolution is a source of guidance and inspiration for our revolution, which once again has begun to shake the planet.[5]
  • Avevo notato da tempo che Amin ha la tendenza a concentrare potere nelle sue mani, ma non attribuivo particolare importanza a questo. Recentemente, però, questa tendenza è diventata pericolosa. (da una dichiarazione del 14 settembre 1979)
I noticed long ago that Amin has the tendency to concentrate power in his own hands but I did not attach any particular significance to this. However, recently this tendency has become dangerous.[6]

Citazioni su Nur Mohammad Taraki[modifica]

  • Come vediamo dal colloquio di oggi con Amin, la popolazione non appoggia il governo Taraki. Che aiuto possono dunque portare le nostre truppe? In questo caso carri armati e mezzi corazzati non servono. Penso che dovremmo dire questo chiaramente a Taraki, che noi appoggiamo tutte le sue iniziative, che accorderemo l'aiuto di cui abbiamo parlato oggi e ieri e che in alcun caso giungeremo ad inviare truppe in Afghanistan. (Jurij Vladimirovič Andropov)
  • Lui e Amin erano entrambi Khalq. Ma Taraqi era più moderato e non tollerava l'estremismo di Amin. I sovietici avevano acconsentito. L'assassinio doveva avvenire all'aeroporto di Kabul, dove non mancavano gli agenti del Kgb, sovietici e afgani. Ma Amin aveva sventato il complotto. E dopo giorni di trattative, l'ambasciatore sovietico, Puzanov, era riuscito a convincere i due nemici a incontrarsi. Se non era possibile la pace, bisognava almeno tentare una tregua. C'era invece stata una sparatoria, prima ancora che i due si potessero rivolgere la parola. (Bernardo Valli)
  • Sei tu quello che dovrebbe dimettersi! A causa dell'alcool e della vecchiaia, hai perso la ragione. (Hafizullah Amin)
  • Taraqi era stato strangolato dagli uomini di Hafizullah Amin. Il quale sarebbe stato a sua volta fucilato dai sovietici, sostenitori di Babrak Karmal. (Bernardo Valli)

Note[modifica]

  1. (EN) Citato in J. Bruce Amstutz, Afghanistan: the first five years of soviet occupation, National Defence University, 1986.
  2. a b c d (EN) Citato in Who Are Afghanistan/s New Leaders?, EIR News Service Inc, 17 dicembre 1978.
  3. a b c d e (EN) Citato in B. Szajkowski, Documents in Communist Affairs, Springer, 1981. ISBN 1349057274
  4. a b (EN) Citato in Beverley Male, Revolutionary Afghanistan, Palgrave Macmillan, 1982. ISBN 0312679971
  5. (EN) Citato in Afghanistan's Saur Revolution: The revolution obliterated from history, Marxist.com, 28 aprile 2014.
  6. (EN) Citato in Afgantsy: The Russians in Afghanistan 1979-89, Oxford University Press, 2013, p. 65. ISBN 0199322481

Voci correlate[modifica]

Altri progetti[modifica]