Oci ciornie

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Oci ciornie

Questa voce non contiene l'immagine di copertina. Per favore aggiungila, se puoi. :)
Titolo originale

Oči čërnye

Lingua originale italiano, russo
Paese Unione Sovietica, Italia
Anno 1987
Genere commedia
Regia Nikita Sergeevič Michalkov
Soggetto Nikita Sergeevič Michalkov, Alexandre Adabascian
Sceneggiatura Alexandre Adabascian, Nikita Sergeevič Michalkov, con la collaborazione di Suso Cecchi D'Amico
Produttore Suso Cecchi D'Amico
Interpreti e personaggi

Oci ciornie, film russo del 1987 con Marcello Mastroianni, regia di Nikita Sergeevič Michalkov.

Frasi[modifica]

  • Procedevamo senza scosse su quella terra umida, accompagnati dal tintinnare di un secchio appeso al carro. In sogno vedevo mia madre, sentivo la sua voce e per la prima volta dopo tanti, tanti anni, non ho sentito il peso della mia coscienza. (Romano)
  • Tutto resta con noi fino alla tomba e anche oltre probabilmente... forse questa nave affonderà, questo mare si prosciugherà ma il bene che abbiamo fatto e il male che abbiamo causato resteranno sempre in qualche parte. (Pavel)
  • Io ho vissuto ogni giorno come se fosse una brutta copia, una prova. Io avuto tutto e niente. Né una vera casa, né una vera famiglia, nemmeno mia figlia che mi assomiglia come una goccia d'acqua.
    Non mi ricordo di niente. Non mi ricordo di niente. Se morissi in questo momento e il padre eterno mi dicesse: «Romano, cosa ricordi della tua vita?».
    La ninna nanna che mi cantava mia madre quando ero piccolo, il volto di Elisa la prima notte, e le nebbie della Russia. Luli, liuli liuli, e liuli liuli...do svidaniya! (Romano)

Altri progetti[modifica]