Paola Maria Minucci

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Paola Maria Minucci (1948 – vivente), traduttrice, critica letteraria e accademica italiana.

Citazioni di Paola Maria Minucci[modifica]

  • [Su Theo Angelopoulos] Quello che stupiva in lui era il suo essere profondamente greco e avere al contempo uno sguardo distaccato, come chi guardi la Grecia insieme dall'interno e dall'esterno. La sua era una Grecia non stereotipata, ribelle a tutti i luoghi comuni, una Grecia turisticamente insolita, nebbiosa e malinconica ma estremamente vitale e dinamica. A stupire in lui era anche, e forse soprattutto, la sua fede incrollabile nelle potenzialità umane, nella capacità dell'uomo di superare, pur che lo volesse, contrarietà e ostacoli, di vincere l'impossibile, di procedere appunto con la sua "terza ala" (questo doveva essere il titolo dell’ultima trilogia), "l'utopia che rende possibile l'impossibile".[1]

Note[modifica]

Altri progetti[modifica]