Paziente

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Un medico assiste un paziente

Citazioni sul paziente (nel senso di ammalato).

  • Ai pazienti che si interessano della propria salute a volte può sembrare di dare fastidio ai medici e agli infermieri che dovrebbero seguirli. Ma tutti gli studi dimostrano che questi pazienti si ristabiliscono prima, soffrono meno per gli effetti collaterali dei farmaci e vivono più a lungo dei pazienti che si comportano passivamente e permettono ai professionisti di prendere il comando. Siate pazienti difficili e vivrete più a lungo. (Vernon Coleman)
  • Alcune volte mi capita di provare una sensazione molto strana mentre sto visitando un paziente: succede solo una o due volte all'anno, ed è una sensazione nauseante di malessere che mi prende alla bocca dello stomaco nello stesso momento in cui percepisco che nel paziente disteso sul lettino davanti a me c'è qualcosa che assolutamente non va, un pericolo per la sua stessa vita che fino ad allora non era stato nemmeno sospettato. (Robert Marion)
  • Ci sono due tipi di pazienti. Alcuni urlano dal dolore. Altri che lo sopportano grondando sudore. (Il duello silenzioso)
  • Il paziente deve avere soprattutto la ferma certezza che il medico non vorrà mai ucciderlo e che mai lo farà. (Christoph Schönborn)
  • Il paziente infatti non lotta per poter diventare un vincitore, non è mai questo ciò che chiede alla terapia; lui si limita a chiedere di poter diventare un perdente migliore. (Eric Berne)
  • – La cura del paziente non è una competizione.
    – Senza competizione saremmo ancora degli organismi unicellulari però! (Dr. House - Medical Division)
  • Non esistono pazienti resistenti. Mostratemi un paziente resistente e io vi mostrerò un terapeuta resistente. Se con un paziente non arrivate a nulla, fate qualche altra cosa, qualsiasi altra. Ma fate qualcosa. (Michael Crichton)
  • – Non posso più farlo, non posso più parlare con i familiari dei pazienti, mi dispiace.
    – Come si chiama?
    – Chi?
    – Il paziente, lui, come si chiama?
    – Kevin Davinson.
    – Ascoltami bene, non è lo spacciato, non è lo sconosciuto, è Kevin Davinson. Un uomo, un marito, un figlio. Non è un insieme di organi pronti per l'espianto, è una persona. Nessuno dice che è facile. (Grey's Anatomy)
  • Oggi sono ben pochi coloro che riescono a scansare a lungo le prestazioni mediche. [...] L'oggetto di questa assistenza specialistica è il più delle volte uno stato – dei denti, dell'utero, del sistema nervoso, della pressione sanguigna o dell'attività ormonica – di cui il «paziente» non patisce. Sicché oggi non sono più i pazienti a costituire la minoranza, ma quei devianti che in qualche modo restano fuori da tutte le classi di pazienti. (Ivan Illich)

Voci correlate[modifica]

Altri progetti[modifica]