Pierre Bernus

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Pierre Bernus, scrittore e politico francese.

  • Anche von Papen è un cattolico, da qualche tempo proprietario di Germania; ma egli si era sempre più avvicinato ai nazisti ed esigeva un governo di dittatura. Sembra che la sua scelta abbia, in un primo momento, irritato il Centro; ma non dobbiamo dimenticare che a questo partito non piacque mai restare a lungo all'opposizione. Ciò che vi è di più curioso e di più istruttivo nel caso del nuovo Cancelliere è il suo passato. Addetto militare a Washington all'inizio della guerra, egli organizzò col suo collega, l'addetto navale Boyd-Ed, degli scioperi e perfino degli attentati per paralizzare l'industria americana. I due personaggi furono espulsi dagli Stati Uniti alla fine del 1913. In seguito, von Papen si occupò di spionaggio in Olanda; poi nel 1918 si recò in Argentina dove si dedicò ad ogni sorta di losche operazioni. (citato in Alfred Grosser, Hitler)
  • Ieri sera, davanti all'Università di Berlino, sotto la direzione del ministro Goebbels e la presenza di una folla numerosa che cantava il «Deutschland über alles» e l'inno razzista di Horst Wessel, gli studenti hanno effettuato con grandioso auto-da-fé, di circa 20 mila volumi di autori diversi. Queste opere, tolte da parecchie biblioteche con l'approvazione del ministro dell'Educazione e dei Culti, erano state dichiarate contrarie allo spirito tedesco rigenerato e, di conseguenza, funeste: I libri non bruciati ieri sono stati mandati al macero. (da Les Débats; citato in Alfred Grosser, Hitler)
  • La politica di Briand ha determinato la situazione che abbiamo sotto gli occhi. La Germania del generale von Schleicher e di Hitler è la figlia della Germania di Stresemann. (da Les Débats; citato in Alfred Grosser, Hitler)

Bibliografia[modifica]

  • Alfred Grosser, Hitler: nascita di una dittatura, traduzione di Eleonora Bortolon, Universale Cappelli, 1959.