Premiata Forneria Marconi

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
La PFM in concerto, Agosto 2007

Premiata Forneria Marconi, noto anche con l'acronimo PFM , gruppo musicale rock italiano attivo dal 1970.

Il complesso del panificio, intervista di Attilio Parapini, Il Monello, n. 31, 1974, Casa Editrice Universo

 Non ha senso un'intervista di un gruppo, chi dei componenti è stato intervistato? Le citazioni vanno nella sua voce Non ha senso un'intervista di un gruppo, chi dei componenti è stato intervistato? Le citazioni vanno nella sua voce

  • L'arrivo di Mauro Pagani – nel '70 – ha segnato la svolta decisiva nella nostra carriera. Lui ci ha portato tutto un altro entusiasmo e una diversa esperienza musicale.
  • Mauro si esibiva in piccoli locali, nelle balere, in posti più a contatto con il pubblico, dove poteva suonare ciò che preferiva. Nacque così la Premiata Forneria Marconi, il cui successo è dovuto essenzialmente al fatto che, dopo un lungo e accurato lavoro di preparazione, siamo usciti al momento giusto.
  • [Il boom avuto in Inghilterra] Non ci ha assolutamente dato alla testa. Pensiamo sia stata la riprova che in fondo valiamo veramente qualcosa. Ciò non toglie che sia stata una soddisfazione: la musica moderna italiana è sempre stata un prodotto di importazione. Il nostro è il primo caso in cui un gruppo italiano sia riuscito a sfondare all'estero.
  • Non possiamo dire di ispirarci a questo o a quel complesso. Cerchiamo sempre di fondere insieme idealmente le varie esperienze conseguite. In ogni caso i nostri preferiti sono: gli E. L. & P., i Genesis, i Gentle Giant.
  • La musica rock è un tipo di linguaggio che appartiene indubbiamete ai giovani. Purtroppo il mondo discografico ha strumentalizzato questo fenomeno, creando una frattura tra il complesso e il pubblico e quindi svuotando la musica del suo senso migliore.
  • Sappiamo di essere un ingranaggio. Siamo consapevoli di tutti i compromessi a cui dobbiamo andare incontro, ma li accettiamo perché siamo sinceramente innamorati del nostro mestiere. E li accettiamo, comunque, con la massima dignità. Questo ci dà la forza di continuare.
  • Per quanto riguarda quello che vogliamo dal pubblico, suoniamo perché la gente che esce da un concerto dica: "Be', per due ore siamo stati bene".

Voci correlate[modifica]

Altri progetti[modifica]