Proverbi romagnoli

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Raccolta di proverbi romagnoli.

  • Dop avé dbù ignún vô dí la sù.[1]
Dopo aver bevuto ognuno vuol dire la sua.
  • L'aqua la fa mêl, e' ven e' fa cantê.[1]
L'acqua fa male, il vino fa cantare.
  • La nota dla Pasqueta e' scor e' ciù e la zveta.
La notte dell'Epifania parlano il chiù e la civetta.[2]
  • Per la Pasqueta, Carnvèl a bacheta.
Per l'Epifania Carnevale a tutto spiano.[2]

Note[modifica]

  1. a b Citato in Aldo Spallicci, Proverbi romagnoli, Giunti, Firenze, 1996.
  2. a b Citato in Tristano Bolelli, Adriana Zeppini Bolelli, Dizionario dei dialetti d'Italia, La Domenica del Corriere, Milano, 1983, vol. 2, p. 116.