Robert Maxwell (imprenditore)

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Maxwell nel 1989

Ian Robert Maxwell (1923 – 1991), editore, politico e imprenditore britannico.

Citazioni di Robert Maxwell[modifica]

  • [Su Margaret Thatcher] Il suo nazionalismo sarà superato dai fatti. (dichiarazione durante una conferenza stampa a Milano, 13 novembre 1988)[1]
  • Sono nato in quella parte di Cecoslovacchia strappata all'Ungheria in seguito al trattato di Versailles, e che in un secondo tempo venne tolta ai cecoslovacchi dai russi. (dichiarazione durante una conferenza stampa a Milano, 13 novembre 1988)[1]
  • [Sui quotidiani e giornalisti italiani] Sono troppo influenzati dai politici e dagli industriali. I giornali sono usati per iniziative di parte, nei media non c'è bisogno dei partiti, bisogna garantire il pluralismo, la diversità, la concorrenza. (dichiarazione durante una conferenza stampa a Milano, 13 novembre 1988)[1]
  • Di sbagli se ne fanno sempre. Uno grosso lo feci quando Eugenio Scalfari mi offrì di acquistare il 5 per cento delle azioni di Repubblica e io rifiutai perché il 5 per cento era troppo poco. [...] Un occasione di mettere piede in Italia che è andata perduta. Forse interverrò in qualche altra testata ma ne vorrei una che fosse davvero, e lo dico in senso letterale, indipendente. Questo è quello di cui l'Italia ha bisogno: un giornale del tutto indipendente dal potere politico.[2]

Da L'editoria scatenerà delitti

Intervista di Giovanni Minoli, La Stampa, 7 novembre 1991

  • L'informazione è rara quanto l'energia. E così come nel settore del petrolio ci sono state le 7 sorelle, in quello dell'informazione si avrà lo stesso fenomeno.
  • La povertà in cui nacqui era veramente incredibile. Ricordo sempre come mio padre e mia madre in tale povertà pure riuscirono ad educare i figli: e per questo nutro un sentimento di grande ammirazione per loro.
  • Il risultato dell'essere stato povero è che nonostante le lire guadagnate nella vita, è rimasto il senso del valore del denaro in me.
  • [Su Michail Gorbačëv] È un uomo formidabile, l'uomo che porterà l'Urss in Europa.
  • [Su Silvio Berlusconi] Mi piace molto. Trovo che sia un grande uomo, molto giovane ancora, che potrà svolgere - e che svolge già un ruolo importante, non solo in Italia, ma nel mondo.

Attribuite[modifica]

  • Sono cittadino britannico per libera scelta, mentre lei lo è per caso. (apparentemente una risposta tipica a coloro che mettevano in dubbio il suo patriottismo citando le sue origine cecoslovacche)[1]
  • Nel 1990 il mondo sarà dominato da dieci giganti della comunicazione: ebbene, io voglio essere sul podio dei primi tre.[3]
  • Nel paese dove sono nato, Solotvino, tra le colline e le nebbie della Rutenia, nel sud della Cecoslovacchia, non c'era nulla. Proprio nulla, nemmeno il rabbino per le preghiere. Ho sempre dovuto arrangiarmi da solo.[3]

Citazioni su Robert Maxwell[modifica]

  • Ha dato un contributo notevole alla cooperazione fra i popoli e i Paesi in una sfera così importante come l'editoria e l'informazione in generale. (Michail Gorbačëv)

Note[modifica]

  1. a b c d Citato in Arriva Maxwell, l'europeo, La Stampa, 13 novembre 1988.
  2. Intervista di Italia oggi, riportato in E Maxwell pensa di venire in Italia..., L'Unità, 16 gennaio 1990.
  3. a b Citato in Maxwell: diventare miliardari con libri e giornali, La Stampa, 1 aprile 1989.

Altri progetti[modifica]