Roberto Alonge

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

Roberto Alonge (1942 – vivente), docente di Storia del teatro rinascimentale.

Asini calzati e vestiti[modifica]

Incipit[modifica]

Il disastro della scuola e dell'Università italiane è sotto gli occhi di tutti. Lo sfascio dell'una è strettamente legato allo sfascio dell'altra. In questi ultimi tempi si è infittita la pubblicistica, e penso al recente volume Tre più due uguale zero. La riforma dell'Università da Berlinguer alla Moratti, a cura di Gian Luigi Beccaria, con scritti di autorevoli docenti, in prevalenza organici alla sinistra.

Explicit[modifica]

I ragazzini che bocciano, al termine della quarta ginnasio, sono invariabilmente i figli degli operai e dei poveracci. Non studiano abbastanza, come non studiano, in verità anche i figli dei borghesi. Ma quelli, in qualche modo si salvano sempre: hanno i genitori che stanno loro dietro, che insistono, persistono, li mandano a lezioni private. E comunque i figli dei borghesi, qualcosa sanno sempre e un poco sanno parlare. Respirano coltura, anche se non si impegnano, secondo quanto scriveva Gramsci. Oggi si è persa l'etica del sacrificio, della sofferenza, senza la quale non c'è capacità di studio. Ma a farne le spese sono solo alcuni, i soliti ignoti.

Bibliografia[modifica]

Altri progetti[modifica]