Sachiko Kashiwaba

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Sachiko Kashiwaba (1953 – vivente), scrittrice giapponese.

La città incantata al di là delle nebbie[modifica]

Incipit[modifica]

– Mi scusi, per andare alla Valle della Nebbia? – chiese Rina senza esitazioni a una donna che passava lì vicino.
– La Valle della Nebbia? Non l'ho mai sentita nominare. Ma come vedi anche tu, questo paese è l'unica cosa che c'è dalla stazione in poi –. La donna, che indossava un vestito sbiadito e calzava dei geta, i tipici sandali giapponesi, chinò la testa come a chiedere scusa.
A Rina venne voglia di piangere.

Citazioni[modifica]

  • Chi si vergogna di lavorare, abbia vergogna di mangiare. (Pipity Picotte: p. 19)
  • – Sono tutti libri antichi? – chiese Rina.
    – Sì, tutti i libri del mio negozio sono antichi. Più sono vecchi e più hanno fascino.
    – ...fascino?
    – Esatto! I libri hanno il potere di attirare le persone e influenzare le loro scelte. Sta in questo il loro fascino.
    – Quando sono entrata ho sentito un odore simile a quello che c'è nelle biblioteche – disse Rina.
    – Ma certo: i libri si impregnano anche dell'odore delle persone che li hanno letti. E a me interessa solo questo tipo di libri – sorrise Naata. (pp. 32-33)
  • Comunque, le persone senza difetti sono una noia. (John: p. 36)
  • Uno dei più grandi difetti di voi donne è che non sapete nulla di come si fanno le pulizie! (Gallinaccio: pp. 45-46)
  • Non è poi così strano che ci sia una tigre mansueta, no? Bisogna aver pazienza... Quando gli esseri umani si mettono in testa un'idea, per esempio sul fatto che tutte le tigri debbano essere feroci, non c'è verso di fargliela cambiare. E se qualcosa va contro la loro personale idea, fanno in modo di eliminarla, invece di accettarla. (Sicca: p. 65)
  • – Bisogna difenderseli da sé i propri diritti, vero Gentleman? – chiese John.
    Gentleman miagolò forte in risposta. (p. 68)
  • Dopo aver lavorato, uno gusta molto di più il cibo, vero Rina? (il principe: p. 72)
  • – Dev'essere uno gnomo alto non più di venti centimetri – calcolò Monday. – Se fosse così, si tratterebbe dello gnomo più piccolo di tutti i mondi a me noti. Ed è comunemente risaputo che più piccolo è lo gnomo, più cose conosce. (p. 81)
  • Rina, quando uno costruisce giocattoli deve avere un cuore di bambino, altrimenti non riuscirà a realizzare cose che portino la felicità. (Monday: p. 82)

Bibliografia[modifica]

  • Sachiko Kashiwaba, La città incantata al di là delle nebbie, traduzione dall'inglese di Marta Fogato, Bologna, Kappa Edizioni, 2011. ISBN 978-88-7471-297-7

Voci correlate[modifica]

Altri progetti[modifica]

Opere[modifica]