Sergej Efron

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Sergej Yakovlevich Efron (1893 – 1941), ufficiale dell'Armata Bianca, agente della NKVD, scrittore russo.

Citazioni di Sergej Efron[modifica]

  • Marina è una creatura di passioni[...] Chi sia la causa scatenante dell'uragano non importa [...] Non importa la sostanza, non la fonte, ma il ritmo, il ritmo indemoniato. Oggi disperazione, domani entusiasmo, amore, nuovo gettarsi anima e corpo, e il giorno dopo, di nuovo, disperazione. E tutto questo in presenza di un'intelligenza acuta, fredda (starei per dire cinicamente voltairiana). Le cause scatenanti di ieri oggi vengono derise in modo spiritoso e crudele. [...] Come una grandissima stufa che, per funzionare, ha bisogno di legna, legna, legna [...] e la qualità della legna non è molto importante. Finché il tiraggio è buono, tutto si trasforma in fiamma.[1]

Note[modifica]

  1. Da Simon Karlinsky, Marina Čvetaeva, Guida, Napoli, 1989; citato in Alfonso Berardinelli, 100 poeti, Itinerari di Poesia, Arnoldo Mondadori Editore, Oscar Saggi, 19971, p. 93. ISBN 88-04-43500-3

Altri progetti[modifica]