Shulamit Aloni

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Shulamit Aloni nel 1966

Shulamit Aloni (1928 – 2014), politica israeliana.

Citazioni di Shulamit Aloni[modifica]

  • È un trucco. Lo usiamo sempre. Quando in Europa qualcuno critica Israele, tiriamo fuori l'Olocausto. Quando in questo paese le persone criticano Israele, questi vengono chiamati "antisemiti". E l'organizzazione è forte e ha un sacco di soldi, e i legami fra Israele e l'establishment giudaico americano sono molto forti, e loro sono molto potenti in questo paese, come ben sai... Loro hanno il potere, e questo va bene. Sono persone di talento, hanno potere, soldi, i media ed altre cose. Il loro ragionamento è: "giusto o sbagliato, Israele è il mio paese", l'identificazione. Non sono pronti ad ascoltare delle critiche. È molto facile incolpare qualcuno di antisemitismo quando critica certi atti del governo israeliano e ritirare fuori l'Olocausto e la sofferenza del popolo ebraico. E questo per giustificare tutto ciò che facciamo ai palestinesi.
It's a trick, we always use it. When from Europe somebody is criticizing Israel then we bring up the Holocaust. When in this country people are criticizing Israel then they are "anti-semitic" and the organization is strong and has a lot of money and the ties between Israel and american jewish establishment are very strong and they are strong in this country. As you know, they have power which it's okay, they are talented people and they have power, money and media and other things. And their attitude is "Israel is my country, right or wrong," the identification, and they are not ready to hear criticism and it's very easy to blame people who criticize certain acts of the Israeli government as anti-semitics and to bring up the Holocaust and the suffering of the jewish people. And that is to justify everything we do to the Palestinians.[1]

Note[modifica]

  1. (EN) Dall'intervista del 2002 con la giornalista statunitense Amy Goodman.

Altri progetti[modifica]