Differenze tra le versioni di "Gioachino Rossini"

Jump to navigation Jump to search
Note
(fonte non affidabile)
(Note)
 
==Citazioni di Gioachino Rossini==
*{{NDR|A [[Franz Liszt]]}} Come pianista sei sulla vetta. Più di questo non puoi darci. Ma ti resta la composizione: là non vi sono limiti. (citato<ref>Citato in ''Historia'', n. 13, dicembre 1958, Cino Del Duca Editore), dicembre 1958.</ref>
*Datemi il conto della [[lavandaia]] e vi metto in musica anche quello. (citato in<ref>Da [[Indro Montanelli]], ''L'Italia giacobina e carbonara'', Rizzoli, Milano 1972, p. 612).</ref>
*L'amore soddisfatto è un piacevole passatempo; l'amore infelice è un dente guasto del cuore.{{c|Fonte?}}
 
*Per mangiare il tacchino dobbiamo essere in due, io e il tacchino, ridacchiava quel ghiottone di Gioacchino Rossini. ([[Cesare Marchi]])
*Un libro su Leopardi non può cominciare che come un'opera buffa: preferibilmente di Gioachino Rossini, che era nato vicino a Recanati, a Pesaro, e poi aveva infiammato Milano, Roma, Parigi e tutto il mondo musicale. Il protagonista di questa opera buffa non è Giacomo, sebbene amasse sino alle lacrime Il barbiere di Siviglia e La donna del lago, ma suo padre Monaldo, nato a Recanati nel 1766 da un'antica famiglia che risaliva, o diceva di risalire, al tredicesimo secolo. ([[Pietro Citati]])
 
==Note==
<references />
 
==Opere==
6 865

contributi

Menu di navigazione