Vai al contenuto

Stefania Prestigiacomo

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Stefania Prestigiacomo saluta il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, al suo fianco Mariastella Gelmini

Stefania Prestigiacomo (1966 – vivente), imprenditrice e politica italiana.

Citazioni di Stefania Prestigiacomo[modifica]

Citazioni in ordine temporale.

  • La legge 194 ha rappresentato e rappresenta una conquista di civiltà per le donne che sono state sottratte alla tragedia degli aborti clandestini e che, come sai, è stata ribadita dalla volontà popolare con un referendum che ha visto la stragrande maggioranza degli italiani e delle italiane (27 milioni, oltre l'88% dei votanti) pronunciarsi contro la proposta di abrogazione della legge.[1]
  • La fecondazione assistita andava regolamentata, la legge è ottima, ma contiene due o tre norme orride. Come quella che vietava la diagnosi preimpianto anche a coppie portatrici di malattie genetiche. Ora il ministro Turco ha corretto quella stortura. Noi sbaglieremmo a ripristinarla».[2]
  • Sono stanca di sentir ripetere che la 194 non si tocca. Non lo accetto. È una legge di trent'anni fa; dobbiamo tener conto dei progressi scientifici. A 22 settimane, il feto è già un bambino. I casi di cui ha scritto Giuliano Ferrara mi hanno colpita molto. [...] Alcuni consultori sono covi di sinistra. Sembrano sezioni del vecchio Pci. [...] Vanno ammodernati. [...] Il principio della 194 resta valido: la scelta tocca alla donna. Ma la legge non è intoccabile.[2]
  • L'Ambiente è un ministero economico.[2]
  • Dobbiamo agire in fretta e soprattutto creare un più stretto rapporto tra scienziati e politici per definire che cosa fare. In questa direzione va il patto per l'ambiente siglato pochi giorni fa con undici grandi società e enti privati italiani e l'istituzione di un fondo pubblico per sostenere piccole e medie aziende, centri commerciali, ospedali, scuole ma anche singoli condomini nell'introdurre nuove tecnologie energetiche e tagliare i consumi.[3]
  • La riduzione dell'80 per cento delle emissioni di gas serra per il 2050 stabilita dal G8 è importante come meta finale ma per raggiungerla è necessario concretizzare prima delle tappe intermedie senza le quali si rimane nel campo delle buone intenzioni. L'Europa ha dato il buon esempio ma altre se ne possono stabilire anche a livello nazionale dando corpo ad azioni pratiche da cui ottenere risultati utili.[3]
  • Da siciliana sono indignata che un uomo come Spatuzza, un pluriassassino che ha contribuito a massacrare la reputazione della mia terra, possa essere ritenuto attendibile. [4]
  • Basta, non possiamo perdere le elezioni per il nucleare. È finita, non possiamo mica rischiare le elezioni per il nucleare. Non facciamo cazzate. Bisogna uscirne ma in maniera soft. Ora non dobbiamo fare nulla, si decide tra un mese.[5]
  • Mamma mia, ma come si può vivere così! Se escono le intercettazioni con me, mi rovini.[6]

Citazioni su Stefania Prestigiacomo[modifica]

  • La Prestigiacomo ha fatto cose importanti per le donne. Ma non dovrebbe andare a fare la valletta a tutte le manifestazioni di Forza Italia. (Sergio D'Antoni)

Note[modifica]

  1. Dalla lettera all'allora Ministro della Salute Francesco Storace, 22 novembre 2005; riportata in «La 194 è una conquista di civiltà», Corriere.it.
  2. a b c Citato in «Aborto, sì ai ritocchi Ferrara mi ha colpito», Corriere.it, 13 maggio 2008.
  3. a b Citato in Corriere della Sera, 12 luglio 2009.
  4. Citato da Mafia, in aula il pentito Spatuzza "Graviano fece il nome di Berlusconi Ci hanno messo il Paese in mano", repubblica.it, 4 dicembre 2009
  5. Citato in Nucleare, marcia indietro del governo. Prestigiacomo: "Non rischiamo le elezioni", Il Fatto Quotidiano.it, 17 marzo 2011.
  6. Citato in Dario Del Porto, Bisignani, il giorno dell'interrogatorio. E Prestigiacomo disse: tu mi rovini, Repubblica.it, 20 giugno 2011.

Altri progetti[modifica]