Stephan Lichtsteiner

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Stephan Lichtsteiner nel 2015

Stephan Lichtsteiner (1984 – vivente), calciatore svizzero.

Citazioni di Stephan Lichtsteiner[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

  • Tra tanti campioni mi ha impressionato Pirlo. A Bardonecchia durante una partitella mi disse di dargli il pallone anche se si trovava in mezzo a due avversari. Io gli risposi che non volevo metterlo in difficoltà, lui replicò che non dovevo preoccuparmi. Giocando mi resi conto che potevo passargli il pallone anche in mezzo a cinque avversari, e non l'avrebbe mai perso. Questo mi ha impressionato.[1]
  • [Dopo l'operazione al cuore del 2015] È stato un periodo difficile. Non sapevo quando sarei potuto tornare. Per fortuna tutto è accaduto molto velocemente, mi sentivo sempre sicuro e il rientro è stato ottimo. Sei padre, marito, figlio, amico... non ho pensato subito al calcio. Certo dei dubbi vengono, ma ho avuto sempre fiducia [...]. Non mi aspettavo tanti messaggi di affetto specie dai tifosi, anche di altre squadre. Mi hanno fatto molto piacere.[2]
  • [Sulla rimonta-scudetto della Juventus nella Serie A 2015-2016] Siamo la Juventus, non molliamo niente. [...] Questa è la filosofia che abbiamo seguito anche durante la rimonta: pensare a vincere partita dopo partita. [...] A ottobre è chiaro che qualche dubbio lo avevamo, dopo un inizio molto difficile. Ma poi ci siamo parlati, ci siamo ripresi, sapevamo di essere forti. A dicembre, guardando la classifica abbiamo capito che la vittoria finale era tornata fattibile [...] in particolare dopo aver vinto a Milano e a Firenze: a quel punto eravamo ottimisti.[3]

A tutto Lichtsteiner: "Il mio ritiro, come mi ha cambiato la Juve e perché vince sempre"

Intervista di Mirko Di Natale, Tuttojuve.com, 21 agosto 2020.

  • Quando arrivai alla Juventus, che non stava attraversando un periodo vincente, si avvertiva già una pressione differente rispetto a quella percepita nella mia esperienza alla Lazio. Qui devi vincere, non c'è altro messaggio che puoi apprendere. Ogni giorno pensi sempre questo, il mio obiettivo era di rimanere il più a lungo possibile in una delle società più grandi al mondo. La Juve mi ha cambiato tantissimo, forse anche come uomo, per il tipo di responsabilità. È stata un'ottima scuola di vita.
  • [«[...] Perché nella storia la Juventus vince sempre e le altre no? Che cosa c'è di diverso nella Juventus rispetto alle altre società?»] Perché la vittoria è nel suo dna, qui alla Juventus devi vincere e continuare a farlo. Non c'è mai nulla di regalato, ogni minuto in cui indossi quella maglia sei a conoscenza che devi sudare e correre più degli altri. E tutti all'interno di questo club vogliono farlo, questa è una grande iniezione di energie e stimoli che possono servire nei momenti duri e difficili in cui sei stanco e sotto pressione. [...] Il segreto della Juve è la sua grande voglia di vittoria. Che è più grande di quella dei suoi rivali.
  • La storia dice che la Juventus vince quasi sempre, appena arrivi capisci che si respira un'aria diversa.

Citazioni su Stephan Lichtsteiner[modifica]

  • Sono felice di averlo in Nazionale, meno male che c'è. Ormai ha raggiunto un livello top al mondo. Fa un lavoro difensivo straordinario, gioca a ritmi alti contro tutti. È un grandissimo. (Ottmar Hitzfeld)

Note[modifica]

  1. Da un'intervista a Juventus Channel; citato in "Pronto Pazienza come vice-Pirlo", Gazzetta.it, 2 dicembre 2011.
  2. Da un'intervista a Sky Sport; citato in Lichtsteiner: «A Palermo gara tosta», Juventus.com, 27 novembre 2015.
  3. Citato in La festa, la coppa da vincere, il futuro: parola a Stephan, Juventus.com, 28 aprile 2016.

Altri progetti[modifica]