Syberia

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Syberia

Descrizione di questa immagine nella legenda seguente.

Kate Walker, la protagonista del gioco

Titolo originale

Syberia

Ideazione Benoît Sokal
Sviluppo Microids
Pubblicazione Microïds
Anno 2002
Genere avventura grafica
Tema steampunk
Piattaforma Microsoft Windows, PlayStation 2, Xbox, Windows Mobile, Nintendo DS, Android, macOS, iOS, PlayStation 3, Xbox 360
Serie Syberia
Seguito da Syberia II

Syberia, videogioco del 2002 realizzato da Benoît Sokal.

Frasi[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

  • Il mio dovere è guidare quel treno, e devo innanzitutto garantirne la puntualità. La puntualità è l'onore del macchinista. (Oscar)
  • Un treno deve fermarsi, poi partire: è la regola! (Rettore dell'università)
  • La voce è come il corpo, con il tempo sfiorisce. (Helena Romansky)
  • Questa neve è di buon auspicio. […] La neve rompe il vento e trattiene a terra la sabbia e il sale. L'aria diventa più pura e distensiva, il tempo ideale per passeggiare. (James)

Dialoghi[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

Oscar
  • Kate Walker: Lei è un robot molto bizzarro.
    Oscar: Un automa, la prego.
    Kate Walker: Mi perdoni, non era mia intenzione urtarla.
    Oscar: Gli automi hanno un supplemento d'anima, capisce?
  • Kate Walker: Non le succede mai, Oscar, di avere un attimo di debolezza?
    Oscar: Mai, Kate Walker. In me lo sconforto non è un'opzione di comportamento.
  • Kate Walker: Per me è un grande onore conoscerla, signora Romansky. Ho sentito molto parlare di lei.
    Helena Romansky: Dunque si parla ancora di me?
    Kate Walker: Certamente, la ricoprono ancora di complimenti. Lei è una delle migliori cantanti di questo secolo.
    Helena Romansky: Lo ero, mia cara, lo ero.
  • Kate Walker: Oscar, lei cambia. Impercettibilmente, lei cambia.
    Oscar: Non sono programmato per questo, Kate Walker.
  • Marson [al telefono]: Rientri subito senza tardare oltre. Voglio quei documenti sulla mia scrivania entro domani. […] Kate, lei ha una grande carriera da avvocato davanti a sé. A domani! Ah, di nuovo complimenti! E non perda quei documenti, sarebbe troppo stupido! [ride]
    Kate Walker: Certamente... troppo stupido! [riaggancia]

Explicit[modifica]

Hans Voralberg: Parte anche lei con il treno, Kate Walker?
Kate Walker: Ah, no. Non è previsto. La ringrazio molto della sua offerta, ma per me quest'avventura è finita, signor Voralberg.
Hans Voralberg: Ah, sì, che peccato. A lei non piace l'avventura.
Kate Walker: Non lo so, forse. Ecco, non è così semplice.
Hans Voralberg: Sì, Kate Walker.
Kate Walker: Devo rientrare a New York. Mi aspettano, capisce?
Hans Voralberg: Sì, capisco. L'aereo va a New York, forse?
Kate Walker: Forse. Mi andrò a informare.
Hans Voralberg: Sì. È meglio così. Arrivederci, Kate Walker.
Kate Walker: Sì, addio, signor Voralberg.
[Kate si accinge a prendere l'aereo, ma prima di salire ha un ripensamento, corre indietro verso la stazione e salta sul treno]

Altri progetti[modifica]