Treno

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Illustrazione di un treno

Citazioni sul treno.

  • Adesso, tutti i week end a New York, quando una donna sale su un treno a mezzanotte e un uomo sale sullo stesso treno, sappiamo che cosa succede: la vita, l'amore, l'avventura; tutta roba che non si può trovare in un test. (Perfect Score)
  • C'è un treno, detto orientale, che va da Parigi a Costantinopoli ogni sette giorni. È tutto a vagoni Pullmann, uniti tra di loro con dei terrazzini che quasi si toccano, e ci si cammina avanti e indietro, spinti un po' di qua e di là da un particolare ondeggiamento, cagionato dalle ruote di carta pesta e che ricorda assai davvicino quello dei battelli a vapore. (Alberto Cantoni)
  • E se ne erano accorti Papini e Giuliotti quando nel 1923 scrivevano nel Dizionario dell'Uomo Selvatico che «l'orribile mostro mescolando gli uomini delle diverse nazioni ha fatto sì che meglio conoscendosi più ferocemente si odiassero e più abbondantemente si scannassero». (Mario Praz)
  • Eh be' insomma, il treno è sempre il treno eh. (Il ragazzo di campagna)
  • I treni non dovrebbero mai fermarsi. Non mi piacciono le stazioni, e nemmeno le città che le circondano. (Syberia II)
  • Io non conosco più nessuno! Sono morto io! Sì, un tempo conoscevo tutti, quando qui in torno c'era solo la prateria. Ma adesso avete tutti... fretta! Coi vostri treni maledetti! Treni fottuti! Ciuf! Ciuf! Ciuf! Ciuuuuf! Puh! Schifo! (Per qualche dollaro in più)
  • Odio i treni che partono. Anche quelli che arrivano. Non sopporto le partenze; ma nemmeno gli arrivi e i ricongiungimenti, perché vuol dire comunque che un distacco c'è stato: mi prende un groppo in gola, forse più ancora se il treno arriva, che non se sta partendo. (Paola Mastrocola)
  • Stai aspettando un treno, un treno che ti porterà molto lontano. Sai dove speri che questo treno ti porti, ma non puoi averne la certezza. Però non ha importanza, perché saremo insieme. (Inception)
  • Vuoi prendere un treno di notte, | pieno di paralumi e di damasco per dormire, | sennò a che serve un treno. (Lucio Battisti)

Voci correlate[modifica]

Altri progetti[modifica]