Template:Prima/16

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Platone
Platone (428 a.C. - 347 a.C.)
Filosofo greco.

Incipit dell'Apologia di Socrate

Quello che è avvenuto a voi, Ateniesi, in udire i miei accusatori, non so; ma io, per cagion loro, poco meno mi dimenticai di me stesso, cosí parlarono persuasivamente: benché, se ho a dire, essi non han detto nulla di vero. Ma delle molte loro menzogne ne ammirai massimamente una, questa: dissero che a voi bene conveniva guardarvi non foste tratti da me in inganno, perciò che sono terribile dicitore. Imperocché a non vergognarsi che tosto li avrei smentiti, mostrando in fatto non essere niente terribile dicitore, questa mi parve la lor maggiore impudenza: salvo che non chiamino terribile dicitore uno che dice il vero; ché, se intendono cosí, ben consentirei che sono oratore io: ma non a lor modo. Essi dunque han detto poco o nulla di vero, come io dico; ma da me voi udirete tutta la verità.

Aforismi

  • L'importante non è vivere, ma vivere bene.
  • Se fosse necessario o commettere ingiustizia o subirla, sceglierei il subire ingiustizia piuttosto che il commetterla.
  • La verità non si confuta mai.
  • L'uomo intelligente non fa mai affidamento sulle affinità psicologiche e fisiche.
  • Una vita senza ricerca non è degna per l'uomo di essere vissuta.