The Doors

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Doors electra publicity photo.JPG
The Doors Logo.png

The Doors, gruppo musicale rock statunitense.

Citazioni tratte da canzoni[modifica]

The Doors[modifica]

Etichetta: Elektra Records, 1967, prodotto da Paul A. Rotchild.

  • Liberami dalle ragioni per le quali preferiresti piangere, preferirei volare.
Deliver me from reasons why you'd rather cry | I'd rather fly. (da The Crystal Ship, n.° 3)
  • – Padre? – Si figlio? – Ti voglio uccidere. Madre, ti voglio fottere!
– Father? – Yes son? – I want to kill you! Mother, I want to fuck you!. (da The End, n.° 11)

Strange Days[modifica]

Etichetta: Elektra Records, 1967, prodotto da Paul A. Rotchild.

  • Nuotiamo verso la luna, uh-uh. | Arrampichiamoci nella marea. | Penetriamo nella sera che la città vive dormendo per nascondersi.
Let's swim to the moon, uh-uh. | Let's climb through the tide. | Penetrate the evenin' that the city sleeps to hide.(da Moonlight Drive, n.° 6)
  • La gente è strana, quando tu sei straniero. | Le facce sembrano minacciose quando sei solo. | Le donne sembrano malvagie quando non sei desiderato. | Le strade sono strane quando sei giù di morale.
People are strange, when you're stranger. | Faces look ugly when you're alone. | Women seem wicked when you're unwanted. | Streets are uneven when you're down. (da People Are Strange, n.° 7)
  • Prima di sprofondare | nel grande sonno | voglio sentire, voglio sentire | l'urlo di una farfalla.
Before I sink | into the big sleep | I want to hear, I want to hear | the scream of the butterfly. (da When the Music's Over, n.° 10)
  • La musica è la tua unica amica | fino alla fine.
Music is your only friend | until the end. (da When the Music's Over, n.° 10)
  • Noi vogliamo il mondo e lo vogliamo ora... | Ora. | Ora? | Ora!
We want the world and we want it now... | Now. | Now? | Now! (da When the Music's Over, n.° 10)

Waiting For The Sun[modifica]

Etichetta: Elektra Records, 1968, prodotto da Paul A. Rotchild.

  • Il mattino ci ha trovati quietamente inconsapevoli. | Il mezzogiorno accese d'oro i nostri capelli. | Di notte abbiamo nuotato nel gioioso mare. | E quando se ne va l'estate | dove saremo?
Morning found us calmly unaware. | Noon burned gold into our hair. | At night we swam the laughing sea. | When summer's gone | where will we be? (da Summer's Almost Gone, n°. 4)

The Soft Parade[modifica]

Etichetta: Elektra Records, 1969, prodotto da Paul A. Rotchild.

  • Ti amerò | finché le stelle cadranno dal cielo | per te e me.
I gonna love you | 'til the stars fall from the sky | for you and I. (da Touch Me, n.° 2)

Morrison Hotel[modifica]

Etichetta: Elektra Records, 1970, prodotto da Paul A. Rotchild.

  • Al primo riflesso dell'Eden | ci precipitammo al mare, | a sederci sulle | spiagge della libertà | aspettando il sole.
At first flash of Eden | we race down to the sea | standing there on | freedom's shore | waiting for the sun. (da Waiting for the Sun, n.°2)
  • Questa è la vita più strana che io abbia mai conosciuto.
This is the strangest life I've ever known. (da Waiting for the Sun, n.°2)

L.A. Woman[modifica]

Etichetta: Elektra Records, 1971, prodotto da Bruce Botnick e i Doors.

  • Se dai un passaggio a quest'uomo | i dolci ricordi spariranno. | Un assassino sulla strada, sì.[1]
If ya give this man a ride | sweet memory will die. | Killer on the road, yeah. (da Riders on the Storm, n.° 10)

An American Prayer[modifica]

Etichetta: Elektra Records, 1978, prodotto da John Densmore, Robby Krieger, Ray Manzarek, Frank Lisciandro e John Haeny.

  • La morte ci rende angeli | e ci mette ali | dove avevamo spalle, | lisce come artigli di corvo.
Death makes angels of us all | and gives us wings | where we had shoulders, | smooth as raven's claws. (da A Feast of Friends, n.° 20)

Note[modifica]

  1. Canzone ispirata al serial killer Billy Cook, che nel 1950 uccise una dozzina di persone (tra cui anche una famiglia intera) facendosi dare passaggi in giro per gli Stati Uniti. Cfr. Fabio Rapizza, The Doors 1967-2007: Le porte sono ancora aperte, Editori Riuniti, p. 112, ISBN 88-359-5876-8

Voci correlate[modifica]

Altri progetti[modifica]