The Wrestler

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

The Wrestler

Questa voce non contiene l'immagine di copertina. Per favore aggiungila, se puoi. :)
Titolo originale

The Wrestler

Lingua originale inglese
Paese Stati Uniti d'America
Anno 2008
Genere drammatico, sportivo
Regia Darren Aronofsky
Sceneggiatura Robert D. Siegel
Produttore Darren Aronofsky, Scott Franklin
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

The Wrestler, film statunitense del 2008 con Mickey Rourke, Marisa Tomei e Evan Rachel Wood, regia di Darren Aronofsky.

Frasi[modifica]

  • Tu hai ragione, lo so. Avrei dovuto essere io a prendermi cura di tutte le cose. Avrei dovuto essere io a fare in modo che tutti stessimo bene. Ma purtroppo non è andata così, e me ne sono andato, ti ho abbandonata. Tu non avevi fatto niente di male, sai. Ho provato a dimenticarmi di te, ho provato a far finta perfino che tu non esistessi. Ma non ci riesco. Tu sei mia figlia, sei la mia bambina. E adesso... Sono un vecchio pezzo di carne maciullata, e sono solo. E me lo merito di essere solo. Vorrei soltanto che tu non mi odiassi. (Robin)
  • Voglio solo dire a tutti voi che stasera sono particolarmente felice di essere qui. Molte persone mi hanno detto che non avrei più potuto combattere, ma non so fare altro. Se vivi sempre al massimo e spingi al massimo e bruci la candela dai due lati ne paghi il prezzo prima o poi. Sapete, nella vita si può perdere tutto ciò che si ama e tutti quelli che ci amano. Infatti non ci sento più come una volta, dimentico le cose, e non sono bello come un tempo. Però, maledizione, sono ancora qui, e sono "The Ram". È vero, il tempo è passato, il tempo è passato e hanno cominciato a dire "È finito, non ha futuro, è un perdente, non ce la fa più". Ma sapete che vi dico? Gli unici che potranno dirmi quando non sarò più all'altezza siete tutti voi. È per tutti voi, è per tutti voi che vale la pena di continuare a combattere perché siete la mia famiglia. Vi amo tutti! Grazie infinite. (Robin)

Dialoghi[modifica]

  • Robin: Cazzo, non ne fanno più di canzoni così!
    Pam: Mitici anni '80, imbattibili!
    Robin: Eh, ci puoi giurare! I Guns N' Roses sono i più forti!
    Pam: I Crüe...
    Robin: Sì...
    Pam: I Def Lep...
    Robin: Poi Cobain, quel finocchio, è arrivato a rovinare tutto... Fine!
    Pam: Volevamo divertirci! Che c'è di male?
    Robin: L'ho odiata quella merda degli anni '90!
    Pam: Facevano schifo!
    Robin: I 90' facevano schifo!
  • Stephanie: Sai cosa, ho aspettato in quel ristorante per due ore, due cazzo di ore. Mi sono detta "Gli sarà successo qualcosa, sarà bloccato nel traffico", ma no. Mi tratti di merda come hai sempre fatto!
    Robin: Lo so... ti chiedo scusa, ti chiedo scusa... Ho un sacco di cose, di problemi per la testa, sono andato a farmi un bicchiere, poi un altro e alla fine ero fuori.
    Stephanie: Risparmiami le tue cazzate, non mi interessano.
    Robin: Perché ti tratto così... porca puttana...
    Stephanie: Perché tu sei un cazzo di fallito di merda. Sei un povero fallito irrecuperabile, e io cazzo con te non ce la faccio più, non ti sopporto, non posso piangere per te, cazzo, non ce la faccio più... Non mi toccare, ti odio, stronzo, ti odio...
    Robin: Lo so, lo so che mi odi, lo so, capisco, lo so che mi odi. Calmati, calmati un momento.
    Stephanie: Sai una cosa? Non me ne frega. Io non ti odio, non ti voglio bene, non mi piaci neanche. Era da stupidi pensare che potessi cambiare.
    Robin: Posso cambiare, posso...
    Stephanie: Non mi interessa.
    Robin: Ti prego.
    Stephanie: Non c'è più un modo per sistemare le cose. Si sono spaccate, per sempre. E io preferisco così, è meglio.
    Robin: Mi dispiace. Mi dispiace tantissimo.
    Stephanie: Voglio che tu sparisca, non mi devi più cercare. Guardami. Non voglio più vederti, non voglio più sentirti. È finita. Hai capito bene? Finita. Vattene.
  • Pam: Randy! Ehi...
    Robin: Ehi... Che ci fai qui?
    Pam: Che cazzo stai facendo?
    Robin: Quello che ho sempre fatto, il mio lavoro.
    Pam: Sì, ma... il tuo cuore...
    Robin: Il mio cuore? Il mio cuore batte ancora.
    Pam: Sì ma... i dottori hanno detto...
    Robin: Senti, so quello che faccio e questo è l'unico posto dove non mi faccio del male. Al mondo non gliene frega un cazzo di me.
    Pam: Ma io sono qui. Io sono qui. Non significa niente per te?
    Robin: Ehi, li senti? È questo il mio mondo. Devo andare.

Altri progetti[modifica]