Thetan

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Citazioni sui Thetan.

Citazioni[modifica]

  • Gli Scientologist sono convinti che le vite passate e la morte dei loro corpi precedenti siano la causa di alcuni dei loro problemi attuali. Per esempio, Hubbard riteneva possibile che qualcuno che soffre di psoriasi (una malattia della pelle) possa averla contratta dai resti di fluido digestivo quando la persona (o il suo thetan) era stata mangiata da un animale, in una delle sue vite passate. Se una persona ha poi dei problemi di mandibola, se gli fa male o soffre di mal di denti, potrebbe trattarsi delle vestigia dei giorni in cui il suo thetan si trovava nel corpo di una vongola primordiale, la quale aveva problemi ad aprire e chiudere la conchiglia. Hubbard sosteneva che se il dolore alla mandibola era associato alla paura di cadere, allora la vongola poteva essere stata raccolta da un uccello. (Paulette Cooper)
  • Il credo di Scientology secondo cui gli esseri umani sono «thetan» significa semplicemente che siamo creature dotate di un'anima immortale, un concetto che nessun cristiano metterebbe in discussione. (Lawrence Wright)
  • Oltre al "ricordare" la vita nel grembo materno, gli Scientologist riescono a "ricordare" le vite precedenti dei loro thetan, o spiriti immortali, che si dice abbiano vissuto in molti corpi prima dell'attuale. Hubbard credeva che il thetan esistesse da 74 trilioni di anni, e oggi sostiene che c'è da ancora più tempo. (Paulette Cooper)
  • Pare che i thetan abbandonassero il corpo prima della GE. Mentre la GE rimaneva in giro per accertarsi che il corpo fosse davvero morto, i thetan erano obbligati a fare rapporto ad una «stazione implant» tra le vite, dove veniva inculcato loro una grande varietà di frasi di controllo nell'attesa di raccogliere un nuovo corpo, a volte in competizione con altri thetan disincarnati. Hubbard rivelava che quasi tutte le stazioni implant erano su Marte, anche se occasionalmente le donne dovevano fare rapporto altrove, e c'era «una stazione implant marziana da qualche parte nei Pirenei.» (Russell Miller)
  • Quando nasce un bambino, un Thetan entra nel suo corpo in quel preciso istante e diventa come l'anima del bambino. Più di un Thetan può abitare un corpo, anche centinaia o migliaia. Sono la fonte delle nostre nevrosi, paure e ansie. (Lawrence Wright)

L. Ron Hubbard[modifica]

  • È molto interessante che qualsiasi gruppo di umanoidi organizzati possa sconfiggere un thetan da solo. Umanoidi organizzati! Beh, naturalmente qualsiasi... qualsiasi... un numero sufficiente di formiche può demolire una montagna, se lo fanno in un modo organizzato.
  • È una scoperta di Scientology – una scoperta capace di superare le prove scientifiche più rigorose – che le persone non sono dei corpi, ma sono unità viventi che fanno funzionare i corpi. In Scientology, l'unità vivente la chiamiamo thetan, parola che deriva dalla lettera greca theta, il simbolo matematico usato in Scientology per indicare la sorgente della vita e la vita stessa. Questa unità vivente è l'individuo, la persona, l'identità vera e propria. Essa è modificata dall'aggiunta di un corpo, viene indotta ad avere una certa unknowingness (inconsapevolezza) della propria condizione. La missione di Scientology consiste nell'innalzare la knowingness (consapevolezza) di questo spirito fino al punto in cui egli sa di nuovo ciò che è e ciò che fa. In tale stato il thetan può impiegare direttamente al proprio corpo o al suo ambiente o al corpo di altri l'abilità curativa di cui è capace. È il thetan che crea e costruisce, è il thetan che modella le forme e gli organismi veri e propri.
  • Siete arrivati dove vi trovate oggi perché voi, molto tempo fa sulla traccia remota, non vi siete organizzati con i vostri compagni thetan come esseri liberi, e avete permesso ad ogni accozzaglia di stolti che volevano far fuori le persone di formare un qualsiasi tipo di ente organizzato che fu quindi in grado di sopraffarvi tutti quanti nel modo più completo.

Cyril Vosper[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

  • Hubbard ha ridefinito in termini moderni di sapore scientifico l'antico concetto indù Vedanta di anima o spirito il quale, anche se sembra abitare l'universo fisico, appartiene in realtà a un ordine nettamente diverso.
    Tale statico viene chiamato Theta (ottava lettera dell'alfabeto greco). Unità individuali di Theta, come ad esempio le persone, vengono chiamate Thetan. Il Theta può essere visto come Dio, l'Infinito, l'Essere Supremo. Si potrebbe fare un'analogia con un oceano di Theta, in cui ogni goccia è un Thetan. La spiegazione di cosa animi creature inferiori come i pappagalli o i canarini è un po' confusa, ma si suggerisce che dei Thetan degenerati "governino" una o più di tali creature, il che, di nuovo, è simile alla credenza indù.
  • La presenza dei Thetan nell'universo fisico è spiegata dal fatto che all'inizio dell'universo, che Hubbard ha variamente fissato in 76 trilioni, 142 trilioni e 320 trilioni di anni fa, eravamo tutti "giovani" Thetan che non avevano di meglio da fare che costruirsi un universo in cui poter giocare.
  • Ovviamente un Thetan è immortale. Ognuno di noi esiste fin dall'inizio dell'universo. L'universo l'abbiamo fatto noi, o quanto meno abbiamo collaborato a crearlo. Ora però non siamo più in grado di creare universi. Non siamo nemmeno più capaci di «scagliare in giro un po' di pianeti», come dice Hubbard. Abbiamo perso quelle abilità e ora viviamo in modo superficiale e pieno di paure. Potenzialmente abbiamo ancora le abilità degli Dei, e grazie ad Hubbard e con Scientology abbiamo la possibilità di recuperare quelle abilità. Sembrerebbe che tutto il Theta esistesse già in stato di totale consapevolezza prima della creazione dell'universo. Tale creazione avvenne per il perverso desiderio del Theta di fare esperienze. Il perché qualcosa in uno stato di totale consapevolezza abbia il bisogno di fare esperienze, o anche se sia possibile che esso sperimenti qualcosa non è molto chiaro, ma presumibilmente la totale consapevolezza era straordinariamente noiosa senza nulla da poter sperimentare, poiché nello stato precedente dell'universo non c'erano COSE. Elementi così accurati come quelli scoperti da Hubbard potrebbero essere di grande interesse per cosmologi e astronomi che quindi potrebbero chiudere bottega e tornarsene a casa - tutto il loro lavoro è già stato portato a termine da qualcun altro. Ma essi insistono nel litigarsi su universi in espansione, statici o pulsanti, e continuano a scoprire tutte quelle quasar.
  • L'Io, l'Anima, l'Élan Vital, lo Spirito, la motivazione di vita, la vita stessa, questo è il Thetan e il concetto non è unico di Scientology. Ciò che invece è unico è il livello di importanza data al Thetan. Nessuna religione o filosofia occidentale attribuisce come Scientology tale grado di responsabilità all'individuo - l'individuo vero, immortale, onnipotente.
    Tutti i Thetan sono potenzialmente uguali. Ovviamente gli scientologist sono implicitamente migliori degli altri poiché hanno dimostrato il buon senso di unirsi all'unico movimento che possiede la chiave per la salvazione. Un po' come per i Testimoni di Geova, ogni anima è degna ma alcune lo sono più di altre.
  • Quasi tutti i Thetan in cui ci si imbatte al giorno d'oggi sono strettamente associati a un corpo umano. Se ci si fissa troppo su di esso si finirà per identificarsi in esso e dire «il mio cervello», «la mia mano», «il mio corpo», svelando quindi il segreto. Naturalmente può capitare di dire «la mia anima» e, crimine dei crimini, un nuovo scientologist potrebbe addirittura dire «il mio Thetan!». Errore che non ripeterà mai più.
  • Quasi tutte le religioni, e quindi la maggioranza della gente, credono formalmente a uno spirito o a un'anima immortale. Al momento della morte l'anima si separa dal corpo e fa quello che le diverse religioni dicono debba fare. Hubbard non si è accontentato di lasciare le sue idee al livello piuttosto vago delle altre religioni; egli segue più o meno la credenza buddista e indù della reincarnazione eterna e ha cercato di darvi una qualche base razionale. Il Thetan governa il corpo anche se è potenzialmente in grado di un'esistenza nettamente separata e senza di esso. Il corpo viene usato come un terminale di comunicazione - è più facile localizzare e comunicare con un corpo piuttosto che con un'inesistenza. La dipendenza dal corpo è un passatempo di basso lega. Il corpo è senz'altro una buona idea come simbolo di se stesso, ma si ha la tendenza a identificarsi con il simbolo. Idealmente un Thetan sano dovrebbe riuscire ad avere uno o più corpi oppure nessuno, se così gli aggrada. In Scientology ha vera repulsione e disprezzo per i corpi e, in realtà, per tutta la materialità.
  • Nonostante le loro potenziali abilità sovrumane, i Thetan sembrano innamorarsi delle trappole più banali che si ritrovano intorno. Nella mentalità di esseri che hanno costruito l'universo fisico e sono responsabili di tutte le sue meraviglie, tra cui il corpo umano, sembra esservi il desiderio perverso di cacciarsi nei guai.
  • Un modo di vedere la cosa è pensare che i Thetan fossero profondamente annoiati; erano perennemente delle super star quindi decisero di fare casino. Anche dal limitato punto di vista di un povero Homo sapiens è forse facile capire come essere la quintessenza dell'efficienza, dell'efficacia, della felicità e del successo con sempre il sorriso sulle labbra possa portare, dopo qualche trilione di anni, a desiderare più di ogni altra cosa di essere infelici, inefficienti, balbuzienti, corrotti, amareggiati, rattrappiti e con la sinusite. Giusto per introdurre qualche cambiamento.
  • La mente esiste come entità misurabile. Essa consiste di energie e masse che sono parte ed obbediscono alle stesse leggi dell'universo fisico. A tali condizioni ideali, essa può anche obbedire alle leggi del Thetan. Si tratta di un compromesso tra il Thetan e il suo corpo. Essa è allo stesso tempo più rozza del Thetan e più fine della grossolana composizione del cervello. Essa occupa uno spazio, ma non necessariamente dentro il cervello o il corpo, poiché si estende da esso fino a circa dieci metri di distanza. È di proprietà del Thetan e non è una estensione del corpo, poiché nella mente il Thetan immagazzina tutti i ricordi delle sue esperienze. Le energie di cui la mente è composta appartengono alla stessa categoria della corrente alternata a 230 volt ed alla luce solare, ma sono di una lunghezza d'onda talmente fine che al momento non è possibile misurarle.
  • Quando il corpo muore il Thetan viene spesso attirato da queste Stazioni di Impianto tra le Vite in cui viene bombardato con forme molto brutali di condizionamento mentale. Gli Impiantatori prendono le rappresentazioni tramite immagini mentali della vita appena conclusa e le mescolano assieme facendole apparire peggiori di quanto in realtà siano. Al loro posto vengono messe immagini di angeli provvisti di ali e arpe celtiche, colonne ateniesi che reggono soffitti di saloni di marmo, cori di osanna e il simbolismo completo dei cristiani delle origini. Tali immagini impartiscono la credenza in un Dio benevolo con l'aggravante che l'individuo, non essendo abbastanza obbediente per essere bene accolto dal virtuoso ospite, deve tornare alla valle di lacrime terrestre da cui proviene per portare a termine la propria salvazione. Aleister Crowley fu il primo a immaginare una teoria molto simile.
  • Hubbard ritiene che un Thetan, liberato dalla mente e dai meccanismi mentali, sarà un individuo veramente creativo e immaginativo. Prima di questo stato di beatitudine l'individuo che volesse essere creativo starebbe solo giocando con il fuoco, poiché il solo modo che ha di essere immaginativo è tramite l'uso della mente.

Altri progetti[modifica]