Vampyr - Il vampiro

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Vampyr - Il vampiro

Questa voce non contiene l'immagine di copertina. Per favore aggiungila, se puoi. :)
Titolo originale

Vampyr - Der Traum des Allan Grey

Lingua originale tedesco
Paese Francia, Germania
Anno 1932
Genere horror
Regia Carl Theodor Dreyer
Soggetto Sheridan Le Fanu
Sceneggiatura Christen Jul, Carl Theodor Dreyer
Produttore Julian West
Interpreti e personaggi
  • Julian West: David Gray[1] (Allan Gray[2])
  • Maurice Schutz: il castellano
  • Rena Mandel: Gisèle, figlia del castellano
  • Sybille Schmitz: Léone, figlia del castellano
  • Jan Hieronimko: il dottore del villaggio
  • Henriette Gérard: Marguerite Chopin, la vecchia del cimitero
  • Albert Bras: il domestico
  • N. Babanini: la moglie del domestico
  • Jane Mora: la suora
Note
Traduzione in italiano dei testi tratta dai sottotitoli del DVD edito da Sinister Film, 2010, ISBN 8017229467066

Vampyr - Il vampiro, film del 1932, regia di Carl Theodor Dreyer.

Incipit[modifica]

Esistono esseri predestinati la cui vita sembra sia legata da fili invisibili al mondo del soprannaturale. Amano la solitudine... sognano... La loro immaginazione è sviluppata al punto che essi riescono a vedere più lontano di ogni altro essere umano. La personalità di David Gray ha questa dote misteriosa. La sua fantasia lo spinge come al solito verso l'ignoto ed egli giunge, a tarda ora, alla locanda vicino al fiume, nel villaggio di [...] (Narratore) [voce fuori campo]

Esistono esseri predestinati la cui vita sembra sia legata da fili invisibili al mondo del soprannaturale. Amano la solitudine... sognano... La loro immaginazione è sviluppata al punto che essi riescono veramente a vedere più lontano di ogni altro essere umano. La personalità di David Gray ha in sé questa dote misteriosa. Una sera, la fantasia lo spinge come al solito verso l'ignoto ed egli giunge, a tarda ora, alla locanda vicino al fiume, nel villaggio di Courtempierre.[3] (Testo a scorrimento)
Dies ist das Phantasie-Erlebnis des jungen Allan Gray, der sich in die Studien des Teufelskultus und Vampyr-Aberglaubens versenkte. Die Beschäftigung mit den Wahnideen vergangener Jahrhunderte machte ihn zu einem Träumer und Phantasten, dem die Grenze zwischen Wirklichkeit und Übernatürlichem verlorenging.... Auf einer seiner ziellosen Wanderungen führte ihn sein Weg eines späten Abends zu dem am Flusse gelegenen einsamen Gasthof des Dörfchens Courtempierre. (Testo a scorrimento)

Citazioni su Vampyr - Il vampiro[modifica]

  • Dreyer realizza poi un horror assolutamente atipico, che rinuncia ai caratteri abituali del genere per inseguire un'idea di pazzia e di orrore del tutto personale. L'immagine della donna vampiro da un lato, e la famosa inquadratura effettuata dall'interno della tomba, con la donna vampiro che si affaccia a guardare dentro, costituiscono nuclei di tensione profonda e di inquietudine che attraversano tutto il film e investono lo spettatore come una sottile minaccia. (Paolo Bertetto)

Note[modifica]

  1. Nella versione italiana.
  2. Dai titoli di testa.
  3. Il testo a scorrimento nella versione italiana è leggermente diverso dalle parole pronunciate dal narratore fuori campo.

Altri progetti[modifica]