Venere

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
"Venere italica", di Antonio Canova

Citazioni sulla dea Venere.

  • Al camminare apparve veramente dea. (Virgilio)
  • Di ciò che vive | Il diletto sia fine, e tra i diletti | Quel di Venere e Bacco il maggior sia. (Giambattista Giraldi Cinzio)
  • E in cielo | Venere ama Vulcan quantunque tale, | Ed ella la Dea sia d'ogni bellezza. (Giambattista Giraldi Cinzio)
  • E tutto cresce, e tutto sorge! | – Venere, oh Dea! (Arthur Rimbaud)
  • Madre degli Eneadi, delizia degli uomini e degli dei, | alma Venere, che sotto le erranti stelle del cielo | vivifichi il mare ricco di navi e le terre portatrici | di messi, poiché per opera tua ogni essere vivente | viene concepito e, nato, vede la luce del sole: | te, dea, te fuggono i venti, te e il tuo avvento | le nubi del cielo. (Tito Lucrezio Caro)
  • O Venere dal soglio | Variopinto, o germoglio | Di Giove, eterno; o d'amorosi furti | Artefice: a te supplico: di rea | Cura e d'angoscia non gravarmi, o Dea. (Saffo)
  • Senza Cerere e Bacco, Venere è gelata. (Publio Terenzio Afro)
  • Tu prega intanto umil Venere bella | che faccia in noi, sotto sua santa legge, | di due corpi e due cori, un corpo e un core. (Claudio Tolomei)

Altri progetti[modifica]