Veronica Mars - Il film

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Veronica Mars - il film -

Questa voce non contiene l'immagine di copertina. Per favore aggiungila, se puoi. :)
Titolo originale

Veronica Mars

Lingua originale inglese
Paese Stati Uniti
Anno 2014
Genere Crimine, Commedia, Drammatico
Regia Rob Thomas
Soggetto Rob Thomas (serie tv)
Sceneggiatura Rob Thomas, Diane Ruggiero
Produttore Kristen Bell
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Veronica Mars – Il film, film statunitense del 2014 con Kristen Bell, regia di Rob Thomas. Il soggetto è il medesimo dell'omonima serie televisiva, andata in onda dal 2004 al 2007.

Incipit[modifica]

Una teenager investigatrice. Fidatevi: so quanto può sembrare ridicolo. Ma non è che ho trovato un pupazzetto nella scatola dei cereali e ho pensato: "Ah che divertente!". Magari fosse andata così. Sai che favola. No. La realtà è che la mia migliore amica venne assassinata quando avevo 15 anni. Scoprire chi era stato fu il mio modo di reagire. Mio padre era sceriffo all'epoca, e quando si mise a indagare sull'uomo più potente della città, ci ritrovammo entrambi ridotti allo stato di paria. Papà perse il lavoro, e io persi gli amici. I ragazzi sanno essere crudeli. Il più crudele era Logan Echolls, il ragazzo della mia amica morta. Logan come me era fomentato dalla rabbia e dalla diffidenza. Voleva farla pagare a qualcuno. Forse furono quelle qualità ad attrarci a vicenda. Furono sicuramente quelle a dividerci. Quando mio padre fu rimosso, prese la licenza da investigatore privato, e aprì un'agenzia. Io passavo lì le mie giornate ad imparare il mestiere. C'era lavoro per entrambi nella cittadina di Neptune, California. La gente crede che Neptune sia la sfavillante dimora di star del cinema e magnati dell'industria, ma se scoppiasse una guerra di classe, Neptune sarebbe ground zero. È come nella canzone di Springsteen: "Scappa finché sei giovane". Io ne sono uscita a 19 anni, lasciandomi alle spalle cumuli di macerie. Ma sono cresciuta. Quella era la vecchia Veronica, quella arrabbiata, vendicativa. E la nuova Veronica? Dicono che sono un Marshmallow. (Veronica Mars)

Frasi[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

  • Quando ero piccola papà aveva messo sul frigo una calamita con scritto:"Accetta le cose che non puoi cambiare". Credevo che fosse per mia madre alcolista, ma restò appiccicata a lungo anche dopo che la mamma se ne era andata. (Veronica Mars)
  • Allora, che cosa intendi fare, Veronica. Pronta a precipitarti nella Bat-caverna? (Veronica Mars)
  • Accessori... cercavo di impedire a papà di guardarci dentro. Etichettarla come: "Vaso di pandora" era sembrato… Non lo so, melodrammatico. Non hai passato 9 anni a capire chi sei esattamente? La tua vita non è migliorata da quando hai piantato tutto? Da quando sei uscita da Neptune? Era l'anticamera dell'inferno quando te ne sei andata, e da quello che ho visto è diventata solo più marcia. Tutto quello per cui hai lavorato è davanti a te, un rapporto solido, prospettive di un lavoro di qualità, un'esistenza senza scosse. O forse tutto questo ti sa di una noia mortale... (Veronica Mars)
  • Sapete cosa? Solo un'altra volta e chiudo. Un tour di addio se volete. D'altra parte avete mai sentito di un tossico che rinuncia ad una seconda dose di roba di qualità? Io no. (Veronica Mars)
  • Quando finisci la scuola e non puoi più escludere gli indesiderabili dal tavolo dove mangi, allora, apri un club, metti una vodka tonica a 22$, e schiaffi dei bei cordoncini con le nappe all'ingresso, così la gente pensa: "Dev'essere il paradiso!" (Veronica Mars)
  • Merito un premio per questo: Versare il drink, agitarlo, annusarlo. Lasciare il bar senza averne bevuto un sorso. È questo che ti fa sentire disintossicata. (Veronica Mars)
  • Nel meno noto poema di Dante :"L'inferno 2: La grande nevicata" 10 anni dopo essere uscito dai nove gironi, Dante ne fa ritorno. In ricordo dei vecchi tempi. Aspetta, come si dice? Un paio di shottini, rivedere la vecchia banda, vedere se Lucifero è sempre una bastarda… (Veronica Mars)
  • L'aspetto è di una che si diverte, ma anche mia madre alcolista sapeva mettere su la faccia giusta per nascondere la propria dipendenza. Partecipava alle riunioni a scuola, ma il suo pensiero era sempre a quel liquido che aveva in tasca. (Veronica Mars)
  • Se non voglio passare il resto della giornata a ossessionarmi per mio padre, devo cercare di inchiodare Gia e Luke. Facciamoli un po' sudare. (Veronica Mars)
  • Due settimane di beatitudine, e ora il mondo reale. (Veronica Mars)
  • E adesso? Avevo un posto in prima fila nei tentativi di recupero di mia madre. So quando devo accettare quello che non posso cambiare. Dovrei trovare il coraggio di cambiare le cose che posso cambiare, anche a costo di deludere l'unico uomo che non sopporto di deludere. Siamo sinceri: se fossi così saggia da capire la differenza tra quello che posso e non posso cambiare, io sarei quella che sono? Questo sarebbe quello che faccio? (Veronica Mars)

Dialoghi[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

  • Madison Sinclair: Nome?
    Veronica Mars: Veronica Mars.
    Madison Sinclair: Non ci credo, cioè sei così… diversa da com'eri, non ti riconoscevo.
    Veronica Mars: Davvero? Lo sguardo di disgusto non ti fa suonare il campanello? Provo con la faccia che dice:"Quanto fai schifo"!
    Madison Sinclair: Wao, sei sempre la solita… buzzurra senza classe. Come meravigliarsi?
    Veronica Mars: La classe invece è lo spirito guida della tua vita.
    Madison Sinclair: Mi stupisce che tu sia venuta.
    Veronica Mars: Ah, davvero? Io invece sapevo di trovarti qui. Se non sbaglio sei incollata lì dal diploma giusto?
  • Madison Sinclair: Veronica! Immagino sarai soddisfatta. Soltanto perché sei una troietta impopolare dovevi rovinare la festa a tutti quanti!
    Veronica Mars: Io mi fermerei lì.
    Madison Sinclair: Ah, davvero?! Cosa vuoi fare, usare lo spray al peperoncino? Non è una cosa un po' superata?! [Veronica le da un pugno]
    Veronica Mars: Originale abbastanza per te?!

Explicit[modifica]

Papà dice che questa città può divorare una persona. È quello che succede quando giochi una partita truccata. Io mi ero convinta che vincere significava andare via. Ma in quale mondo abbandoni l'incontro e dici che hai vinto? Questo è il mio mondo. Al cento del ring. Io sono questa. Ho sguazzato troppo nel fango, se mi lavo poi rischio di non riconoscermi più, quindi perché non accettare semplicemente il fango e la mia tendenza a rotolarmici dentro? Mi chiamo Veronica, e sono Neptune-dipendente. Ciao Veronica. (Veronica Mars)

Altri progetti[modifica]