Vittorio Adorni

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Vittorio Adorni nel 1966

Vittorio Adorni (1937 – vivente), dirigente sportivo, ciclista e conduttore televisivo italiano.

Citazioni di Vittorio Adorni[modifica]

  • [Durante il Giro d'Italia del 1968] Il momento arrivò dopo Auronzo verso Cortina: Vandenbossche, che era un bel cammello, attaccò un ritmo allegro veloce, dietro di lui Merckx, Gimondi, Zilioli e io, e il gruppo si frazionò. Ogni 500 metri Eddy si girava e mi guardava, ma io scuotevo la testa. Quando vidi che erano tutti cotti, finalmente feci cenno di sì, e Eddy scattò.[1][2]

Note[modifica]

  1. Citato in Marco Pastonesi, Quel maggio del '68 - Vittorio Adorni, l'unico che poteva dare ordini a Merckx, Repubblica.it, 25 maggio 2018.
  2. L'episodio di corsa riferito da Vittorio Adorni è accaduto nel corso nella tappa che si concludeva alle Tre Cime di Lavaredo e che decise il successo finale di Eddy Merckx.

Altri progetti[modifica]