Wladimir Weidlé

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Wladimir Weidlé (1895 – 1979), critico letterario e critico d'arte russo.

Citazioni di Wladimir Weidlé[modifica]

  • La poesia è in pericolo nella misura stessa in cui l'esteta perviene a soppiantare in lui, il creatore, e la coscienza del linguaggio a vincere la spontaneità della parola. [1]

Note[modifica]

  1. Da Les abeilles d'Aristée. Essai sur le destin actuel des lettres et des arts, Parigi, 1954. Citato in Ferruccio Masini, in In margine a «Les abeilles d'Aristée» di Wladimir Weidlé, in Gli schiavi di Efesto. L'avventura degli scrittori tedeschi del novecento, Editori Riuniti, Roma, 1981, p. 45.

Altri progetti[modifica]